Mourinho chiamato a un'impresa titanica

09.05.2022 17:35 di Alessandro Carducci Twitter:    vedi letture
Fonte: L'editoriale di Alessandro Carducci
Mourinho chiamato a un'impresa titanica

Calma e gesso. È il momento più delicato della stagione e, in poche settimane, la Roma si gioca tutto. Si gioca l’accesso all’Europa tramite il campionato e si gioca, soprattutto, la possibilità di mettere qualcosa in bacheca e non parliamo di un trofeo qualsiasi ma di una competizione UEFA. La più piccola, certo, ma pur sempre una competizione ufficiale organizzata dalla UEFA che vedrà i giallorossi dare battaglia al Feyenoord dopo aver eliminato il Leicester. Un’occasione pazzesca per raggiungere una serie infinita di obiettivi: innanzitutto, rimpinguare una bacheca vuota dal 2008 a oggi. Inoltre, vincere dare fiducia e serenità a un ambiente che, non avendo ottenuto trofei per troppo tempo, è giustamente inquieto e chiede a gran voce una soddisfazione, di quelle che rimangono scolpite nella storia.

LO SPECIAL ONE - In questo contesto, Mourinho dovrà gestire delle settimane di fuoco. Giostrarsi tra campionato e coppa, con l’importanza che ora hanno tutte le partite, è un’impresa titanica e la migliore garanzia, per i tifosi, è che a occuparsi di questa impresa ci sia un tecnico che ha vinto tutto e con tanti club diversi perché, al di là dell’aspetto tecnico e tattico, quando il gioco si fa duro è sempre meglio affidarsi a chi sa come si fa. A chi ci è già passato, a chi queste emozioni le ha già vissute, a chi non si lascia scomporre e non si lascia piegare dalla tensione che si avverte nell’aria perché è stato abituato a tensioni 10.000 volte più pesanti.
Certamente, non ci si annoierà.