La prossima partita

05.06.2022 08:45 di Alessandro Carducci Twitter:    vedi letture
Fonte: L'editoriale di Alessandro Carducci
La prossima partita

“L’obiettivo è di vincere la prossima partita”. È stato il mantra ripetuto per tutta la stagione da José Mourinho, nel tentativo di indurre l’ambiente Roma a focalizzarsi solo sulla gara, senza deprimersi, senza esaltarsi ma, soprattutto, senza distrarsi. La prossima partita, il prossimo step, la prossima vittoria, senza disperdere energie mentali altrove. La cosa curiosa è che Mourinho ha ripetuto la stessa frase anche adesso, a stagione conclusa e finita. Detta probabilmente come battuta, è sintomo però di un mood costante in cui vive lo Special One e in cui vorrebbe che tutta Roma si calasse.
D’altronde, si cresce solo con il lavoro e con i soldi. Non potendo fabbricare questi ultimi, ci si concentra in particolare sul lavoro. E il lavoro significa rimanere concentrati e focalizzati sull’obiettivo, in maniera costante, forse anche un po’ ossessiva, come fanno tutti i vincenti della storia (non solo del calcio). Qui e ora, dare il 100% su ciò che si sta facendo in quel momento, sulla prossima partita, appunto.
Ognuno ha la sua “prossima partita”. Per Tiago Pinto, sono probabilmente le questioni Mkhitaryan e Zaniolo, per i Friedkin sono le prossime mosse per far crescere il club. Per Mourinho, al momento, sono le vacanze, a cui si dovrà dedicare al 100% per poter essere nuovamente carico per un’altra dura e – si spera – gratificante stagione.