A Novara gara fondamentale, cambiare troppo la formazione non è positivo

Soprannominato dai tifosi "Core de Roma", grazie alle 386 partite con la maglia giallorossa è tra i giocatori con più presenze nella storia romanista, superato solo da Francesco Totti
05.11.2011 00:00 di Giacomo Losi   vedi letture
Alessandro Carducci
Alessandro Carducci
© foto di Voce giallorossa

Stasera contro il Novara sarà fondamentale ottenere i tre punti.
La squadra si esprime bene in campo ma non riesce a concludere il lavoro, a chiudere la partita come dovrebbe.
I tifosi stanno pazientando tantissimo e questo è molto bello ma anche la pazienza ha un limite e se anche a Novara non si dovesse fare risultato sarebbe dura. Non basta più lasciare buona impressione, bisogna cominciare a fare punti.

Luis Enrique sta cercando ancora la formazione migliore e speriamo riesca presto a trovare gli undici migliori. Qualche cambio è normale farlo, tra una partita e l'altra, ma 3-4 giocatori a partita mi sembrano troppi anche perché i giocatori hanno bisogno di fare delle partite assieme per trovare l'affiatamento, la sintonia giusta.