Diamo i numeri - Roma-Udinese: bianconeri ultimi a battere i giallorossi all'Olimpico. Ottima la tradizione di El Shaarawy

13.02.2021 20:15 di Gabriele Chiocchio Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Gabriele Chiocchio
Diamo i numeri - Roma-Udinese: bianconeri ultimi a battere i giallorossi all'Olimpico. Ottima la tradizione di El Shaarawy
Vocegiallorossa.it
© foto di Image Sport

Nella ventiduesima giornata di Serie A, la Roma ospita l’Udinese allo Stadio Olimpico. I giallorossi sono quarti in classifica, con 40 punti (41 ottenuti sul campo), arrivati grazie a 44 reti segnate (terzo attacco del campionato insieme al Napoli) e 32 subite (formalmente 35, decima difesa con Sassuolo e Sampdoria), i bianconeri sono undicesimi a quota 24, con 23 gol realizzati (sedicesimo attacco del campionato insieme al Verona) e 28 incassati (settima difesa).

La Roma è la squadra che ha raccolto più punti in casa in questo campionato, 27 in 11 partite, ed è la seconda squadra del campionato per rendimento medio, con 2,45 a gara dietro ai 2,50 dell’Inter. L’Udinese è la tredicesima squadra per punti raccolti in trasferta, 12 in 10 partite, per una media di 1,20 che è la dodicesima della Serie A.

Sono 93 i precedenti complessivi tra le due squadre, con 48 successi giallorossi, 23 pareggi e 22 vittorie dell’Udinese. In casa giallorossa il bilancio è di 27 vittorie interne, 12 pareggi e 7 successi degli ospiti. I bianconeri sono stati l’ultima squadra capace di vincere all’Olimpico contro la Roma in campionato, 0-2 lo scorso 2 luglio: dopo quel KO, i giallorossi hanno ottenuto 11 vittorie e 4 pareggi in 15 partite.

Paulo Fonseca ha incontrato tre volte l’Udinese, battendola due volte al Friuli (4-0 lo scorso anno, 1-0 in questa stagione) e cadendo all’Olimpico a luglio. Luca Gotti ha sfidato il portoghese e la Roma negli ultimi due incontri tra queste due squadre.

Il capocannoniere della sfida è Stephan El Shaarawy, a quota 5 gol contro l’Udinese, seguito da Edin Džeko a quota 4. Poi ci sono Juan Jesus, Bryan Cristante, Jordan Veretout, Nicolò Zaniolo, Pedro, Jens Stryger-Larsen, Rodrigo de Paul, Ilija Nestorovski e Kevin Bonifazi con 1.