Diamo i numeri - Parma-Roma: i crociati sono la peggiore squadra del campionato per rendimento interno

13.03.2021 18:15 di Gabriele Chiocchio Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Gabriele Chiocchio
Diamo i numeri - Parma-Roma: i crociati sono la peggiore squadra del campionato per rendimento interno
Vocegiallorossa.it
© foto di Federico De Luca

Nella ventisettesima giornata di Serie A, la Roma è ospite del Parma allo Stadio Ennio Tardini. I giallorossi sono quarti in classifica a quota 50 punti, arrivati grazie a 51 gol segnati (quarto attacco del campionato) e 35 subiti (formalmente 38, ottava difesa), gli emiliani sono penultimi a quota 16, con 23 reti realizzate (peggior attacco del campionato) e 52 incassate (penultima difesa). 

La Roma è l’ottava squadra del campionato per punti conquistati in trasferta, 18 in 12 partite, per una media di 1,5; il Parma è la penultima squadra del campionato per rendimento interno complessivo con 8 punti in 13 gare e la peggiore in assoluto per media punti, 0,62.

Sono 53 i precedenti complessivi tra le due squadre in Serie A, con 33 vittorie della Roma, 10 pareggi e appena 10 vittorie del Parma. 26 gli incroci in casa degli emiliani, che hanno vinto 9 volte a fronte di 4 pareggi e 13 vittorie giallorosse.

Ci sono quattro precedenti tra Paulo Fonseca e il Parma: sconfitta in campionato per 2-0 al Tardini, vittoria in Coppa Italia sempre per 2-0 in trasferta, vittoria per 2-1 e 3-0 in casa in Serie A. Il portoghese ha incontrato Roberto D’Aversa, tornato in panchina dopo la parentesi Liverani, per tre volte, mentre il tecnico ha affrontato la Roma in cinque occasioni, vincendo una sola volta e perdendo 4 partite.

Il capocannoniere della sfida è Juraj Kucka (squalificato), che ha segnato 4 gol alla Roma. Lo seguono Henrikh Mkhitaryan, Lorenzo Pellegrini e Roberto Inglese, con 3 gol segnati al rispettivo avversario. Dopo di loro c’è Andreas Cornelius a quota 2, mentre a 1 ci sono da una parte Giuseppe Pezzella, Mattia Sprocati, Jasmin Kurtic e l’ex Gervinho e dall’altra Jordan Veretout, Borja Mayoral Bryan Cristante, Stephan El Shaarawy e Javier Pastore.