Diamo i numeri - Hellas Verona-Roma: i gialloblu non vincono in casa da 10 partite

19.09.2021 15:50 di Gabriele Chiocchio Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Gabriele Chiocchio
Diamo i numeri - Hellas Verona-Roma: i gialloblu non vincono in casa da 10 partite
Vocegiallorossa.it
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Nella quarta giornata di Serie A, la Roma affronta l’Hellas Verona allo Stadio Marcantonio Bentegodi. I giallorossi sono in testa, con 9 punti frutto di 9 reti segnate (miglior attacco del campionato insieme a Inter e Lazio) e 2 incassate (seconda difesa alle spalle del Milan, insieme a Napoli, Udinese e Bologna), mentre gli scaligeri sono diciannovesimi e devono ancora prendere punti, con 3 reti realizzate (diciassettesimo attacco del campionato) e 7 subite (sedicesima difesa). L’Hellas non vince in casa dallo scorso 15 febbraio, quando batté per 21 il Parma, poi 4 pareggi e 6 sconfitte. La Roma non resta a punteggio pieno dopo 4 partite dalla stagione 2014/2015.

Sono 60 i precedenti complessivi tra le due squadre, con 10 successi del Verona, 19 pareggi e 31 vittorie della Roma; il bilancio in casa dei gialloblu è di 8 vittorie interne - compresa quella della scorsa stagione, determinata a tavolino - 12 pareggi e 10 successi esterni.

Il Verona ha recentemente cambiato allenatore, affidando la sua panchina a Igor Tudor, reduce da un’esperienza alla Juventus come assistente di Andrea Pirlo. Da allenatore, ha affrontato due volte la Roma sulla panchina dell’Udinese, perdendo in entrambe le occasioni: il 13 aprile 2019 all’Olimpico per 1-0 e il 30 ottobre 2019 alla Dacia Arena per 0-4. José Mourinho non ha affrontato né i gialloblu, né il suo tecnico in gare ufficiali.

È Giovanni Simeone il capocannoniere dell’incontro, con 4 gol segnati contro la Roma. Lo segue Gianluca Caprari, a quota 3 reti contro i giallorossi; alle loro spalle ci sono, a 2, da una parte Henrikh Mkhitaryan e Jordan Veretout e dall’altra Kevin Lasagna, un gol a testa per Gianluca Mancini, Lorenzo Pellegrini, Bryan Cristante, Borja Mayoral, Eldor Shomurodov, Davide Faraoni e Darko Lazovic.