Diamo i numeri - Juventus-Roma: ai giallorossi serve una doppia impresa per andare in semifinale di Coppa Italia

22.01.2020 14:25 di Gabriele Chiocchio Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Gabriele Chiocchio
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Diamo i numeri - Juventus-Roma: ai giallorossi serve una doppia impresa per andare in semifinale di Coppa Italia

Nei quarti di finale di Coppa Italia, la Roma è ospite della Juventus all’Allianz Stadium. I giallorossi sono arrivati a questo punto della competizione battendo in trasferta il Parma per 2-0, mentre i bianconeri si sono liberati dell’Udinese superandola per 4-0 in casa. Seconda trasferta consecutiva, quindi, per la Roma, la quale, per arrivare in semifinale, oltre a dover sfatare il tabù Stadium (9 sconfitte in 9 precedenti, compresi i quarti di finale di Coppa Italia dell’edizione 2011-2012), dovranno compiere un’impresa, quella di superare ottavi e quarti di finale in trasferta, riuscita solo a tre squadre dal 2008-2009 (primo anno con questa formula del trofeo nazionale): il Siena 2011-2012, la Lazio 2014-2015 e l’Alessandria 2015-2016.

Sono 16 i precedenti tra le due squadre in Coppa Italia, con 7 vittorie per parte e 2 pareggi; 9 le gare giocate in casa dei bianconeri, con 4 successi giallorossi e 5 bianconeri.

Paulo Fonseca incontra la Juventus per la seconda volta in carriera dopo la sconfitta rimediata in campionato e ha tre precedenti contro Maurizio Sarri: oltre al match dello scorso 12 gennaio, nella Champions League 2017-2018 il suo Shakhtar affrontò il Napoli dell’attuale tecnico juventino, battendolo per 2-1 in Ucraina e finendo sconfitto per 3-0 al San Paolo. Tre vittorie, due pareggi e cinque sconfitte è il bilancio di Sarri contro la Roma.

Il capocannoniere della sfida è Cristiano Ronaldo, autore di 6 gol contro la Roma. Lo seguono a quota 3, da una parte, Paulo Dybala e Gonzalo Higuain e dall’altra Nikola Kalinic; a 2 ci sono Leonardo Bonucci ed Edin Džeko (squalificato), a 1 Douglas Costa, Giorgio Chiellini, Merih Demiral, Aleksandar Kolarov, Alessandro Florenzi, Bruno Peres, Bryan Cristante, Diego Perotti e Javier Pastore.