Udinese-Roma - Da Zero a Dieci

16.01.2017 16:00 di Alessandro Carducci Twitter:    vedi letture
Udinese-Roma - Da Zero a Dieci

0 – Prima era una notizia. Una rarità. Ormai ci stiamo pian piano abituando al numero zero nella casella dei gol presi. Sono otto le partite chiuse con la porta inviolata in campionato.

1 – Il duello aereo perso da Fazio. Sono numeri che, solitamente, non fanno clamore ma trattandosi di Fazio bisogna sottolineare come, su 10 contrasti aerei, l'argentino ne abbia vinti 9. Eroe colui che è riuscito a scamparla.. Uno è anche il duello vinto da Zapata contro l'ex Tottenham. Peccato che Fazio abbia vinto gli altri 9. Un totale quindi di 9-1 che ha annullato l'attaccante dell'Udinese.

2 – Le vittorie consecutive in trasferta. La metà di quelle ottenute in tutta la stagione, escludendo il derby giocato tecnicamente fuori casa. La Roma diventa intanto la seconda miglior difesa del campionato, dopo la Juventus, che ha subìto proprio due gol in meno

3 – Alla mira di Edin Dzeko. Qualche tifoso ha ricominciato a massacrarlo e da questo ci dissociamo però in queste due gare ha sbagliato molte occasioni facili facili. Glielo perdoniamo perché non si può dimenticare quanto fatto nella prima parte della stagione.

4 – I tiri nello specchio della porta. Vedendo gli highlights della partita, fanno molto più rumore le 8 conclusioni finite out.

5 – Le parate di Szczesny, non decisivo come a Genova ma comunque sempre attento e concentrato, a differenza dello scorso anno. Nel primo tempo salva il risultato per due volte nella stessa azione. Ormai un punto fermo.

6 – KS6 è tornato. L'olandese l'aveva già fatto intuire a Genova ma contro l'Udinese ha sfoderato il meglio del suo repertorio. Sempre sul pezzo, sempre concentrato, Strootman ha legnato in fase difensiva, ha pennellato assist a destra e manca, si è fatto trovare al centro dell'azione e, di conseguenza, ha toccato più palloni di tutti in campo (77). Sempre nel vivo, nel cuore dell'azione. Nel cuore dei tifosi.

7 – Nelle ultime 7 partite la Roma ha collezionato 6 vittorie e una sconfitta, contro la Juventus.

8 - “Cuore, anima, entusiasmo, polmoni”, gridava Carlo Zampa prima dei 90 minuti più importanti della storia recente della Roma, che hanno consegnato lo scudetto ai giallorossi. Cuore, anima, entusiasmo e polmoni sono il timbro di questa Roma. Voto 8 alla compattezza della squadra, alla grinta messa in campo da tutti. Nessuno escluso.

9 – I palloni recuperati da Strootman e Nainggolan. Più di tutti nella Roma. L'olandese si è fatto notare soprattutto per i suoi assist sfornati a ripetizione, uno dei quali ha permesso a Nainggolan di segnare il gol vittoria. I due sono stati efficienti anche in fase difensiva, svolgendo quel lavoro oscuro poco pubblicizzato ma fondamentale per ottenere i tre punti. Quando funziona il centrocampo, si sa, funziona tutto di conseguenza.

10 – Francesco Totti è tornato in campo dopo una lunga assenza. In campionato, l'ultima apparizione risale addirittura al 27 novembre, quando allo stadio Olimpico la Roma vinse a fatica contro il Pescara per 3-2.