Roma-Lazio 1-1 - Da Zero a Dieci - L'importanza di Smalling, il tiro di Pellegrini e la distanza tra le due squadre

27.01.2020 21:45 di Gabriele Chiocchio Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Gabriele Chiocchio
© foto di www.imagephotoagency.it
Roma-Lazio 1-1 - Da Zero a Dieci - L'importanza di Smalling, il tiro di Pellegrini e la distanza tra le due squadre

0 - Se escludiamo l’incidente di Pau Lopez che ha consegnato ad Acerbi il gol dell’1-1, i gol attesi creati dalla Lazio in 9 minuti erano vicinissimo allo 0, 0,19 per la precisione. Indice chiaro di quanto sia stato un peccato non vincere questo derby, dominato sul piano del gioco.

1 - Manca un solo gol a Edin Džeko per raggiungere quota 100 in giallorosso. Direzionando meglio quel colpo di testa sarebbe già  potuto arrivare con tanto di probabile vittoria della stracittadina, comunque condotta in modo superlativo dal 9 giallorosso.

2 - Seconda partita per Spinazzola dopo il caos del mancato scambio con Politano: diciamo che questi famosi “test di condizione” non erano poi così necessari. 

3 - La Roma non vince il derby da tre gare: è la serie negativa più lunga dal 2013. Appuntamento alla prossima stagione.

4 - Un punto è poco per quel che si è visto in campo, ma permette alla Roma di mantenere ancora il quarto posto, con importante ostacolo di calendario in meno e una fiducia aumentata. Da non fallire le prossime gare, contro Sassuolo e Bologna, prima dello scontro diretto contro l’Atalanta.

5 - La Roma torna ad avere 5 giorni di stacco tra una partita e l’altra: un elemento importante, forse sottovalutato in quest’ultimo periodo.

6 - Torna un buon rendimento difensivo della Roma, che lascia alla Lazio appena 6 conclusioni in porta.

7 - Spesso si chiede qualcosa in più a Lorenzo Pellegrini: il numero 7 non ha giocato una gara eccezionale, ma il tiro che scaglia nel primo tempo, che colpisce il palo, è quel che in più si chiede a un calciatore che si vuole centrale come lui. E prima o poi, il pallone entrerà e le cose cambieranno.

8 - Tre intercetti, tre spazzate e due tiri respinti, totale 8: non è il voto di Smalling, ma ci si avvicina. Se ci fosse stato anche all’andata...

9 - Cengiz Ünder ha completato la bellezza di 9 dribbling, un numero altissimo di uomini saltati con tanto di giocate successive decisamente non sbagliate. Recuperarlo appieno farebbe da almeno parziale contrappeso all’assenza di Zaniolo.

10 - Quello che si è visto in campo non giustificherebbe in nessuna dimensione potenziali 10 punti di distacco tra Lazio e Roma: bisogna concentrarsi sul capire perché questo si è verificato.