Roma-Cagliari 1-1 - Da Zero a Dieci - In tre per un papocchio, la prima espulsione di un allenatore giallorosso e i passaggi lunghi di Pau Lopez

07.10.2019 19:12 di Gabriele Chiocchio Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Gabriele Chiocchio
Roma-Cagliari 1-1 - Da Zero a Dieci - In tre per un papocchio, la prima espulsione di un allenatore giallorosso e i passaggi lunghi di Pau Lopez

0 - Nikola Kalinic resta a zero gol in campionato, nonostante ne avesse segnato uno regolare. Poteva essere una prima, piccola, svolta, della sua stagione: conservi la sua rabbia per la Samp.

1 - Prima espulsione (in precedenza si parlava di allontanamento) di un allenatore della storia della Roma: l’onore è di Paulo Fonseca, giunto a escandescenze contro Massa e poi resosi conto del suo comportamento decisamente sopra le righe.

2 - Due pareggi in una settimana, che complicano un po’ le cose in Europa League e un po’ di più in campionato, visto il successo dell’Atalanta. E adesso il calendario si complica: Sampdoria, Milan, Udinese e Napoli con in mezzo le due sfide con il Borussia Mönchengladbach. 

3 - Il triangolo arbitro centrale-VAR-AVAR (il primo assistente ha solo assecondato gli altri membri del team arbitrale) produce il papocchio finale, con un gol prima convalidato e poi annullato dopo la comunicazione all’auricolare, senza on-field review. La credibilità è decisamente altra cosa.

4 - Stavolta il primatista dei passaggi chiave è Nicolò Zaniolo, con 4. Confronto ampiamente vinto con Radja Nainggolan, maglia numero 4, che in tutta la gara tira una volta, non crea occasioni da gol e vince solo due contrasti. Presente contro passato.

5 - Pau Lopez ha completato 5 passaggi lunghi: notevoli la sua intelligenza e la sua precisione nel rilanciare subito l’azione trovando il Cagliari sbilanciato.

6 - Sei tiri nello specchio effettuati dalla Roma contro il Cagliari, contro i due degli isolani. Anche senza scomodare gli expected goals (che dicono 1,42 a 1,03, di cui 0,76 generati dal solo calcio di rigore) è evidente come i giallorossi avessero fatto abbastanza per vincere la partita. 

7 - Restano sedute sette riserve, poche delle quali sarebbero state oggettivamente in grado di risolvere la situazione. Riccardi troppo acerbo, Pastore evidentemente ritenuto non in grado neanche di giocare pochi minuti dopo la partita non completa disputata a Graz. 

8 - Con Diawara, al momento salgono a 8 gli indisponibili, considerando smaltita l’influenza di Florenzi e aspettando di capire i tempi di recupero di Džeko, colpito allo zigomo. Servono anche i pezzi per mettere sulla scacchiera uno schieramento accettabile.

9 - Edin Džeko calcia 5 volte trovando una sola volta la porta. Ma aveva comunque vinto la partita con l’assist al 90’ per Kalinic: giocatore che resta prezioso anche quando è in giornata non positiva. Per raffronto, rivedere Wolfsberg-Roma.

10 - Più uno, perché Mancini sfonda la doppia cifra di duelli vinti vinti, undici. Una partita che sarebbe stata ottima, se non fosse stata rovinata dal fallo di mano che provoca il calcio di rigore per il Cagliari.