Roma-Borussia Mönchengladbach 1-1 - Da Zero a Dieci - Fonseca solo contro tutto, il tiro che non doveva esserci e il 10 Dzeko

25.10.2019 18:35 di Gabriele Chiocchio Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Gabriele Chiocchio
© foto di www.imagephotoagency.it
Roma-Borussia Mönchengladbach 1-1 - Da Zero a Dieci - Fonseca solo contro tutto, il tiro che non doveva esserci e il 10 Dzeko

0 - Non c’era alcun motivo di fischiare un calcio di rigore a favore del Borussia Mönchengladbach, Collum ne ha trovato uno non si sa dove.

1 - Un uomo praticamente solo Paulo Fonseca, che si chiederà chi glielo ha fatto fare. Tra infortuni e decisioni arbitrali avverse una sfortuna con pochi precedenti. E si parla anche di “alibi”.

2 - Nei 2 del 4-2-3-1 c’era uno abituato a essere nei 4: partita più che sufficiente in un ruolo che è stato suo solo in gioventù per Gianluca Mancini.

3 - Sono bastati tre tiri nello specchio al Borussia Mönchengladbach per portare via un punto, ancora una volta nel finale dopo quello preso dalla spazzatura in casa dell’Istanbul Basaksehir. Peccato che il terzo tiro nello specchio non sarebbe mai dovuto partire dal piede di Stindl.

4 - Quarto pareggio consecutivo nelle due competizioni e nuovo 1-1 “standard” dopo lo 0-0 di Genova. È ormai pareggite acuta.

5 - Prestazione decisamente creativa quella di Jordan Veretout, in grado di piazzare cinque passaggi chiave, compreso l’assist da calcio d’angolo per Nicolò Zaniolo. Un rendimento a corrente alternata quello del francese, stavolta settato sul segno +.

6 - Per far fare un errore a Chris Smalling è servito un fischio inventato da parte di Collum: il suo impatto con la Roma è stato decisamente positivo.

7 - Potevano essere 7, ma sono 5 i punti in classifica dopo tre gare di Europa League, in un girone rimescolato dai risultati di questa giornata e ora aperto a ogni soluzione. 

8 - Ottavo centro in maglia giallorossa per Nicolò Zaniolo, con tanto di esultanza polemica. Tutti gol segnati allo Stadio Olimpico, dove domenica si rigiocherà.

9 - È da considerarsi una notizia che non sia arrivato un nuovo infortunio in casa Roma, che avrebbe portato il conto degli indisponibili a quota 9.

10 - Un’apertura da numero 10 purissimo quella di Džeko per Florenzi, che poteva far vincere la partita alla Roma nonostante quasi qualsiasi altra cosa sarebbe potuta accadere nei minuti finali.