Parma-Roma 2-0 - Da Zero a Dieci - La peggiore settimana di Fonseca, la maledizione dei due gol e i tre 9 in campo

11.11.2019 22:15 di Gabriele Chiocchio Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Gabriele Chiocchio
Parma-Roma 2-0 - Da Zero a Dieci - La peggiore settimana di Fonseca, la maledizione dei due gol e i tre 9 in campo

0 - Zero punti in Europa League, zero punti in campionato: da questo punto di vista, la peggiore settimana dell’era Fonseca alla Roma. Non certo per colpe sue.

1 - Prima di segnare contro la Roma, Mattia Sprocati era a quota 1 in Serie A. Protagonista decisamente inatteso della sfida.

2 - Per la terza volta la Roma subisce due gol, per la terza volta viene sconfitta. In questo caso il secondo colpo avviene a KO già concettualmente concretizzato, ma il rendimento difensivo è stata la chiave della striscia positiva durata fino a giovedì scorso.

3 - Appena tre i tiri eseguiti dalla Roma nello specchio della porta di Sepe. Bravo il portiere emiliano anche a esaltarsi su Pastore, decisamente meno brava la Roma nella sua produzione offensiva.

4 - Quattro i contrasti eseguiti da Gianluca Mancini, arrivato esausto a fine gara proprio per non essersi risparmiato neanche stavolta.

5 - Arriva faticosamente alla quinta presenza stagionale Cengiz Ünder, che ora però partirà per raggiungere la sua nazionale, con cui si era fatto male l’ultima volta. 

6 - Sei i cross tentati da Kolarov, nessuno messo a segno. Il dato si commenta da sé.

7 - Si chiude in malomodo un ciclo di 7 partite che non lascia granché in mano a Fonseca: in campionato la Roma è fuori dalla zona Champions League, in Europa League non è nelle due posizioni che valgono il passaggio del turno. Nelle prossime 7, da dopo la sosta al break di Natale, si dovranno risistemare le cose.

8 - Resta fermo a 8 presenze stagionali in Serie A Alessandro Florenzi, a cui, nel subentro a Spinazzola, è stato preferito ancora una volta Davide Santon. Se non è un caso, è almeno da capire quale sia la genesi della scelta: problemi fisici, incompatibilità per il ruolo secondo l’allenatore o altro.

9 - Di 9 in campo ce n’erano tre, contando i due sulla schiena di Justin Kluivert e quello, neanche a dirlo, su quella di Edin Džeko. I due si sono scambiati posizione e in parte compiti in più parti della gara, non riuscendo però a trovare il bandolo della matassa. 

10 - Quando Pastore stava cominciando a comportarsi da vero numero 10, è stato sostituito, probabilmente per preservarne la condizione fisica. Fortunatamente Fonseca potrà averlo durante la sosta: il suo rendimento comincia a fare la differenza e quindi a mancare quando non è positivo.