Lecce-Roma 0-1 - Da Zero a Dieci - Il primo errore di Kolarov, l'assist di Mkhitaryan e la forma di Pellegrini

30.09.2019 22:10 di Gabriele Chiocchio Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Gabriele Chiocchio
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Lecce-Roma 0-1 - Da Zero a Dieci - Il primo errore di Kolarov, l'assist di Mkhitaryan e la forma di Pellegrini

0 - Arriva il primo clean sheet in campionato, perfettamente concretizzato da un solo gol che vale tre punti. Serviva.

1 - Kolarov ha commesso il primo errore dal dischetto da quando veste la maglia della Roma, fortunatamente per i suoi, senza conseguenze.

2 - La Roma ha ottenuto contro il Lecce la metà dei calci di rigore che si era guadagnata: cosa sia successo ad arbitro, assistenti e VAR in occasione del plateale mani di Lucioni nel primo tempo rimarrà un mistero.

3 - Tre giocate offensive utili nell’intera partita per Henrikh Mkhitaryan, vale a dire un tiro e due passaggi chiave. Uno di questi, l’assist per Edin Džeko. 

4 - Altri quattro cartellini gialli sventolati dal fischietto di turno a giocatori della Roma, in qualche caso per motivi assai risibili. Un trend da tempo diventato fastidioso.

5 - Ancora cinque passaggi chiave per Lorenzo Pellegrini, in un momento di forma strepitosa. Come lui, solamente Aleksandar Kolarov nel match

6 - Pau Lopez ha visto tiri indirizzati nello specchio della sua porta per sei volte, come Rafael. Un dato da migliorare in entrambi i sensi, anche se la pericolosità è stata ben diversa: 3,15 xG per la Roma, 0,75 per il Lecce.

7 - Il Lecce ha vinto solamente 7 duelli aerei in tutta la gara: fisicamente non c’era partita tra i salentini e la Roma.

8 - Amadou Diawara ha effettuato 8 passaggi lunghi: quando il fraseggio non va, serve qualcuno che provi un’alternativa.

9 - Quando non sei brillante, quando l’arbitro non ti dà il tuo, quando sbagli anche quando te lo dà, di solito la partita te la risolve il tuo 9, se è bravo. Ed Edin Džeko è più che bravo.

10 - I cinque difensori in campo, compreso il subentrato Spinazzola, hanno prodotto in totale 10 contrasti: l’intensità difensiva non è stata un problema.