Cambio Campo - Marchini: "Mi aspetto una partita spettacolare, l'Olimpico può fare la differenza"

22.08.2021 18:30 di Danilo Budite Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Danilo Budite
Cambio Campo - Marchini: "Mi aspetto una partita spettacolare, l'Olimpico può fare la differenza"
Vocegiallorossa.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Torna l'appuntamento con "Cambio Campo", la rubrica di Vocegiallorossa.it nella quale, prima di ogni partita della Roma, vi proponiamo un'intervista ad un giornalista che segue la squadra avversaria.

L'ospite di oggi è Giampaolo Marchini, giornalista de La Nazione, con il quale abbiamo parlato di Roma-Fiorentina.

Come arriva la Fiorentina a questo inizio di campionato? Quali sono stati i cambiamenti principali rispetto alla scorsa stagione?
"Il primo cambiamento è quello dell'allenatore. Sappiamo tutti quello che è successo con Gattuso e poi con l'arrivo di Italiano e quest'ultimo è la vera novità della Fiorentina, aspettando di vedere come finirà il mercato. La Fiorentina arriva con entusiasmo e curiosità a questo appuntamento, con la voglia di capire a che punto è la costruzione della squadra. Chiaramente si gioca all'Olimpico, contro una squadra più forte, ma le prime giornate dei campioonati di solito regalano qualche sorpresa e quindi l'esito non è così scontato. Sarà una partita divertente e spettacolare".

Com’è stato il precampionato della Fiorentina? Che indicazioni ha dato Italiano e che risposte ha ricevuto dalla squadra?
"Il precampionato è stato soddisfacente, è culminato con la prima partita di Coppa Italia in cui la squadra ha mostrato di aver assimilato i concetti di Italiano e mostrato un'idea di gioco. Le idee di Italiano sono corsa, pressing alto, inserimenti, l'uso delle corsie laterali, tutti concetti nuovi che però la squadra sta assimilando con disponibilità e voglia".

Come vede invece la Roma? L’arrivo di Mourinho può fare la differenza?
"Sicuramente farà la differenza. Mourinho non lo scopriamo adesso, ha vinto ovunque è andato e mi aspetto lo stesso a Roma. In Coppa abbiamo visto una Roma più cattiva rispetto al solito, questa è una caratteristica importante perché il risultato spesso si porta a casa con grinta e con la voglia di reagire ai momenti di difficoltà. Qualità che Mourinho sembra aver già trasmesso alla squadra".

Il fatto che la Roma abbia giocato giovedì può essere un vantaggio per la Fiorentina?
"All'inizio forse sì, però tutte le squadre devono riprendere confidenza con tante cose. L'aspetto più importante è il ritorno del pubblico, l'Olimpico può essere un fattore in questa partita. L'entusiasmo e la voglia della Roma non faranno sentire la fatica, poi i giallorossi hanno alternative interessanti in panchina e quindi l'aspetto fisico non sarà così determinante".

Com’è la situazione intorno a Vlahovic? Resta a Firenze o va via? Ci sono stati dei contatti con la Roma durante il mercato?
"Dire che non ci sono stati contatti non equivale alla verità, magari qualche contatto tra intermediari e preocuatori c'è stato, ma di proposte concrete non ce ne sono mai state. Vlahovic vuole restare a Firenze, la Fiorentina vuole tenere il giocatore, poi bisogna vedere se arriveranno offerte irrinunciabili, impossibili da rifituare. Certo, perdere Vlahovic adesso sarebbe un colpo durissimo da assorbire perché il mercato è quasi finito, sta iniziando il campionato e diventerebbe difficile sostituirlo".