Allegri: "E' stata una partita strana, ma la Roma ha meritato la vittoria"

22.12.2012 23:06 di Claudio Lollobrigida Twitter:    vedi letture
Allegri: "E' stata una partita strana, ma la Roma ha meritato la vittoria"
Vocegiallorossa.it
© foto di ALBERTO LINGRIA/PHOTOVIEWS

Allegri a Sky Sport

"Credo sia stata una partita strana perché potevamo andare in vantaggio noi e poi abbiamo preso gol da angolo, situazione in cui dobbiamo migliorare perché ne abbiamo presi troppi. Poi potevamo pareggiare e abbiam preso il 2-0. Abbiamo sbagliato a non far ripartire l'azione al contrario loro che sono bravi in questo. Un po' frettolosi in avanti, poi il secondo tempo lo abbiamo iniziati davanti e abbiamo preso il terzo gol. Giocando abbiamo preso il quarto ed è diventato tutto più difficile, il loro portiere è stato bravo, ma non vuol dire che la Roma non abbia meritato la vittoria. Però se gli si concede tanto la Roma ti punisce. Rinforzi in difesa? Io credo che dobbiamo milgiorare anche se siamo stati poco aggressivi favorendo i loro contropiede. Partita strana, Amelia non ha mai fatto una parata a parte quella su Osvaldo. Abbiamo recuperato molti punti, viaggiamo alla media di due punti a partita, siamo a -9 dal secondo posto e questo è importante, cercheremo di chiudere il girone di ritorno a trenta punti per recuperare le prime posizioni. Grandi errori però nella fase difensiva non ce ne sono stati, c'è anche la bravura dell'avversaria, potevamo evitare il quarto gol ma dovevamo attaccare la linea velocemente, c'è stato un momento della partita in cui cercavamo subito di verticalizzare e questo è stato sbagliato. Cosa abbiamo sbagliato? E' una partita talmente strana che sicuramente abbiamo sbagliato qualcosa, abbiamo allungato il campo e con la Roma non si doveva fare. La Roma voleva questo e noi glielo abbiamo concesso. Venivamo da molte vittorie, c'era la rincorsa, ma nel secondo tempo la squadra è rimasta ordinata abbiamo cercato di fare fino alla fine. L'errore più grosso è aver avuto fretta nel verticalizzare. Si passa dalle stelle alle stalle in un attimo. Siamo partiti male, abbiamo fatto quattro vittorie, poi un pareggio a Napoli... ci vuole più equilibrio, bisogna migliorare, la società valuterà sul mercato cosa fare, ci sono anche tanti giovani dentro. Il Milan deve fare un campionato di spessore, davanti ci sono delle signore squadre. Noi per motivi di età e per motivi di bilancio abbiamo adottato una certa linea, abbiamo cambiato tantissimo, le squadre davanti a noi hanno speso diversi milioncini, la Roma credo sia una delle tre squadre del campionato, se non la più forte. Aver giocato contro la Roma ed essere a due punti dalla Roma per me è una sorpresa".

Allegri ai microfoni della Rai

"A volte ci sono delle partite che sono molto strane. Abbiamo avuto un'occasione noi e invece hanno fatto gol loro. Dopo i primi cinque minuti non riuscivamo a chiudere un'azione. La Roma negli spazi ha avuto dei vantaggi perché ha grandi qualità tecniche. Abbiamo subìto gol su errori nostri, la prestazione è stata alterna. Stasera la Roma è stata brava, hanno fatto quattro gol, Amelia non ha preso palla con le mani. Bisognava avere più equilibrio. Io sono curioso di rivedere la partita. La Roma deve rimanere nelle prime tre posizioni, ha un organico importante, forse il più importante del campionato. I ragazzi hanno fatto bene, ma abbiamo sbagliato a non chiudere le azioni e far gol difendendo anche male. La difesa? Abbiamo sbagliato qualcosa, ma non grandissimi errori, ripeto, è stata una partita strana. La Roma però non ci ha schiacciato nella nostra metà campo. Dobbiamo vincere col Siena ed essere più sereni, abbiamo bisogno di crescere. Vediamo a fine febbraio dove saremo, ora siamo a 9 punti dal secondo posto, sta facendo il suo. Ci mancano i punti dell'inizio. Vogliamo andare in Europa, anche se davanti abbiamo grandi squadre che hanno investito molto. Stasera, la Roma ha creato pochissimo nonostante i 4 gol segnati. Sono molto bravi a giocare a campo aperto, abbiamo sbagliato a non sfruttare la loro difesa alta. L'abbiamo interpretata male. La Roma ha giocato la partita che dovevamo fare noi".

Allegri a Mediaset

"La partita è cambiata dopo l’1-0 e la grande occasione non sfruttata da El Shaarawy. Poi abbiamo preso il secondo e terzo gol. A volte ci sono partite strane, dove ogni tiro prendi un gol e penso che Amelia non abbia fatto una sola parata, forse una su Osvaldo. Abbiamo sbagliato perché non riuscivamo a chiudere l’azione e loro ripartivano, le squadre si sono allungate e in campo lungo la Roma ha più vantaggio, diventano le sue partite. Dobbiamo migliorare sui calci d’angolo ma la squadra fin qui ha fatto delle buone cose. L’obiettivo è cercare di girare a 30 punti per poi fare un girone di ritorno migliore e agguantare le zone alte. Non dobbiamo pensare alla Champions ma subito al Siena, dove dobbiamo vincere. Prendiamo troppi gol, soprattutto da calci da fermo, anche io devo cercare qualche alternativa. Sono delle annate così. È difficile vincere le partite e stare in una buona posizione di classifica quando prendi troppi gol. Le prime sette del campionato hanno le migliori sette difese. Bisogna migliorare anche come squadra nella fase difensiva. Oggi abbiamo preso troppe ripartenze, cosa che forse dovevamo fare noi. Non usciamo ridimensionati, perché fino a qualche settimana fa tutti vedevano nero e lottavamo per non retrocedere. Venivamo da un pareggio e quattro vittorie, facendo molti punti nelle ultime giornate, in classifica stiamo pagando l’avvio di stagione. La squadra ha bisogno di crescere e lo sta facendo, siamo a nove punti dal secondo, quindi vuol dire che abbiamo fatto qualcosa di meglio. Dobbiamo fare la corsa su di noi, ora pensiamo a passare un buon Natale, perché la squadra ha fatto uno sforzo non indifferente e poi cerchiamo di riprendere bene col Siena in casa".

Allegri in conferenza stampa

"Sapevamo che la Roma è molto forte, può lottare tranquillamente per le prime tre posizioni, abbiamo iniziato bene, abbiamo preso gol con questo calcio d'angolo, abbiamo avuto l'occasione del pareggio, poi abbiamo subito un altro gol. Abbiamo concesso molte ripartenze, abbiamo pagato errori fatti ma ci sono anche meriti della Roma. Quanto è stata bella la Roma e brutto il Milan? Sono curioso di rivedere la partita, il Milan non è stato brutto, forse siamo stati poco cattivi, abbiamo concesso troppo alla Roma soprattutto nel primo tempo, pagando a caro prezzo. Nelle ultime dieci partite abbiamo fatto venti punti, la posizione è buona considerando il brutto inizio di campionato, ora siamo a 9 punti dal secondo posto. Dispiace perché era uno scontro diretto, venivamo da un bel periodo in trasferta"