Wolfsberg-Roma - I duelli del match

03.10.2019 16:30 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Wolfsberg-Roma - I duelli del match

Questa sera la Roma sarà di scena in Austria, più precisamente a Graz, per sfidare il Wolfsberg nella seconda giornata del gruppo J di Europa League. 

Come di consueto, Vocegiallorossa.it propone i duelli che potrebbero decidere la partita.

FAZIO-WEISSMAN - Dopo il turno di riposo concesso da Fonseca nella sfida di Lecce, il Comandante tornerà a guidare la difesa giallorossa. Nella conferenza stampa della vigilia, il giocatore argentino è apparso molto motivato, tanto da sbilanciarsi e dire "l'obiettivo della Roma è quello di vincere l'Europa League". Egli sarà chiamato ad arginare le azioni del bomber di casa, ossia Weissman, elogiato pubblicato da una vecchia conoscenza capitolina come Michael Konsel: "Weissman fa gol, è intelligente, sempre nel posto giusto. È una delle due stelle del Wolfsberg insieme a Liendl".

ZANIOLO-SCHMITZ - Il talentuoso numero 22 è pronto a scendere in campo per confermare quanto di buono fatto al debutto europeo contro l'Istanbul Basaksehir. Il giocatore, entrato nel corso della ripresa nella sfida di Lecce, è stato oggetto di qualche critica a causa di una sua azione personale, preparata splendidamente ma conclusa in malo modo per non aver servito Kluivert, libero di insaccare il potenziale gol del 2-0 che avrebbe chiuso anzitempo la partita. La giovane sfrontatezza di Zaniolo si scontrerà con l'esperienza del laterale Lukas Schmitz, 30enne trasferito in estate in Austria dopo anni e anni passati in Germania tra Bochum, Schalke 04, Werder Brema e Fortuna Dusseldorf.

KALINIC-RNIC - Com'era piuttosto preventivabile avendole giocate tutte, Dzeko siederà in panchina questa sera contro il Wolfsberg e il suo posto sarà preso per la prima volta dall'inizio da Nikola Kalinic. Un'occasione da sfruttare per il croato, reduce da due deludenti esperienze a Milano e a Madrid e in cerca di riscatto nella Capitale, soprattutto in merito al mancato gol contro l'Atalanta, ipnotizzato da Gollini. Per trovare la sua prima rete giallorossa, l'attaccante dovrà superare Rnic, difensore serbo protagonista della nostra rubrica "Il filo". Il 35enne, che di certo saluterà il connazionale Kolarov destinato alla panchina, darà filo da torcere alla punta capitolina in una sfida tutta balcanica.