Un'unica sconfitta per una Roma quadrata: solo Garcia meglio di Fonseca

05.11.2019 19:42 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Un'unica sconfitta per una Roma quadrata: solo Garcia meglio di Fonseca

La vittoria conseguita contro il Napoli e la contemporanea sconfitta dell’Atalanta hanno portato la Roma al terzo posto in classifica, con un punto di vantaggio sul “gruppone” formato da Cagliari, Lazio e la stessa Atalanta. La posizione in graduatoria rispecchia sicuramente il buon momento che stanno attraversando gli uomini di Fonseca che, nonostante i tanti infortunati ancora ai box, hanno trovato la forza di battere consecutivamente Milan, Udinese e Napoli nel giro di sei giorni.

In attesa della sfida di giovedì in Europa League in casa del Borussia Mönchengladbach, è interessante notare come la Roma, dopo 11 giornate di Serie A e 3 nella seconda competizione europea per club, abbia perso solo in occasione della sfida del 20 settembre contro l’Atalanta di Gasperini, un match equilibrato interrotto dal gol di Zapata poco dopo un’incredibile occasione sciupata da Zaniolo, che avrebbe anche potuto cambiare la storia dell’incontro.

Per il resto, la Roma è uscita sempre imbattuta e non rischiando seriamente di perdere tranne nel derby contro la Lazio, con i 4 montanti colpiti dai biancocelesti che ancora gridano vendetta sull’altra sponda del Tevere. Da quando la Roma è passata alla proprietà americana, solamente Garcia nel 2013/2014, stagione delle 10 vittorie consecutive da inizio campionato (record ancora ineguagliato), non aveva perso nessun incontro, prolungando la striscia sino a fine anno e cadendo a inizio gennaio a Torino contro la Juventus di Conte per 3-0.

Pertanto, andiamo ad elencare nel dettaglio il numero di sconfitte della Roma dopo 11 giornate dall’annata 2011/2012 a quella attuale:

2011/2012 – 4 sconfitte (Cagliari 1-2, Lazio 2-1, Genoa 2-1, Milan 2-3) oltre a un ko nel preliminare di Europa League contro lo Slovan Bratislava (1-0).

All. Luis Enrique

2012/2013 – 4 sconfitte (Bologna 2-3, Juventus 4-1, Udinese 2-3, Parma 3-2).

All. Zdenek Zeman

2013/2014 – Imbattuti.

All. Rudi Garcia

2014/2015 – 2 sconfitte (Juventus 3-2, Napoli 2-0) più un doppio ko in Champions League contro il Bayern Monaco (1-7 e 2-0).

All. Rudi Garcia

2015/2016 – 2 sconfitte (Sampdoria 2-1, Inter 1-0) più un ko in Champions League contro il BATE Borisov (3-2).

All. Rudi Garcia (Luciano Spalletti da gennaio)

2016/2017 – 2 sconfitte (Fiorentina 1-0, Torino 3-1).

All. Luciano Spalletti

2017/2018 – 2 sconfitte (Inter 1-3, Napoli 0-1)

All. Eusebio Di Francesco

2018/2019 – 3 sconfitte (Milan 2-1, Bologna 2-0, SPAL 0-2) più un ko in Champions League contro il Real Madrid (3-0).

All. Eusebio Di Francesco (Claudio Ranieri da marzo)

2019/2020 – Una sconfitta (Atalanta 0-2).

All. Paulo Fonseca

In vista dell’incontro di giovedì, prolungare questa imbattibilità è di fondamentale importanza. Infatti, in caso di sconfitta, il cammino in Europa League dei giallorossi si complicherebbe con due gare ancora da giocare e un’insidiosa trasferta a Istanbul da sostenere.

Prossima partita: Borussia Mönchengladbach-Roma, giovedì 7 novembre ore 21
Probabile formazione (4-2-3-1): Pau Lopez; Spinazzola, Smalling, Fazio, Kolarov; Mancini, Veretout; Zaniolo, Pastore, Kluivert; Džeko.
Ballottaggi: Florenzi/Spinazzola.
In dubbio: -
Indisponibili: Mkhitaryan (lesione tendinea all'adduttore), Pellegrini (frattura del quinto metatarso), Zappacosta (rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro), Cristante (distacco del tendine dell'adduttore destro), Kalinic (frattura della testa del perone).
Diffidati: Veretout, Kluivert.
Squalificati: -