Svilar scavalca Rui Patricio: da Alisson a Mirante, ecco i secondi portieri diventati primi

20.02.2024 22:55 di Marco Campanella Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Campanella
Svilar scavalca Rui Patricio: da Alisson a Mirante, ecco i secondi portieri diventati primi
Vocegiallorossa.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Mile Svilar si sta dimostrando uno degli uomini più in forma a disposizione di Daniele De Rossi, in queste ultime settimane. Nella gara contro il Frosinone, infatti, il portiere serbo ha ripagato la fiducia del proprio mister a suon di miracoli salva-risultato, ai "danni" di Rui Patricio scavalcato definitivamente - o quasi - nelle gerarchie tra i pali. Sull'alternanza tra gli estremi difensori, De Rossi è sempre stato chiaro, affermando che le scelte in porta devono essere ben definite, ma è giusto anche dare spazio a chi sta maggiormente in condizione. I due portieri, infatti, mostrano fasi di carriera opposte: Rui Patricio è ormai in fase calante e non più affidabile, mentre Svilar è in fiducia e in rampa di lancio. Negli ultimi 10 anni, non è la prima volta che il secondo portiere scavalchi il primo a stagione in corso, eccoli nel dettaglio: 

ALISSON BECKER - Il portiere brasiliano arriva nella Capitale nell'estate del 2016 dal Flamengo, in cambio di 8 milioni di euro. Nella prima stagione in giallorosso, Alisson è il portiere di Coppa alle spalle di un certo Wojciech Szczesny, numero 1 di Luciano Spalletti. L'estremo difensore ora in forza al Liverpool riesce a mettersi in mostra al punto di guadagnarsi la titolarità per la stagione seguente (complice anche l'addio del polacco), diventando uno dei più forti al mondo in quel ruolo. La Roma, con Svilar, potrebbe aver fatto un ragionamento simile a quanto fatto con Alisson: dopo del tempo formativo alle spalle di Rui Patricio, il prossimo numero 1 potrebbe già essere in casa. 

ANTONIO MIRANTE - Nello scambio con Lukasz Skorupski direzione Bologna, arriva a Roma Antonio Mirante. Il club giallorosso è in fase di assoluto cambiamento, specialmente in porta: Alisson saluta a peso d'oro e al suo posto arriva Robin Olsen, il classe 1983 gli farà da vice. Il norvegese non regge il confronto con il suo predecessore e addirittura perde il posto da titolare in favore di Mirante, che nell'ultima parte della sfortunata stagione 2018/2019 prova a metterci una pezza. 

DANIEL FUZATO - In questa breve lista, il portiere ex Palmeiras è quello con la storia più travagliata ma allo stesso tempo più particolare. Fuzato arriva a Roma da grande promessa nel 2018, restandoci fino al 2020 con una sola presenza all'attivo. Il club giallorosso decide di mandarlo in prestito al Gil Vicente (squadra del massimo campionato portoghese) per farsi le ossa, ma, dopo soli sei mesi, e nessuna partita giocata viene rispedito a Roma. Con Paulo Fonseca in panchina, Fuzato si gioca le sue carte per insidiare Antonio Mirante come vice-Pau Lopez, ma finisce addirittura a chiudere la stagione 2020/2021 da titolare. Specialmente il derby vinto da protagonista permette al brasiliano classe 1997 di restare la stagione successiva sotto la guida di José Mourinho, alle spalle proprio di Rui Partricio. Fuzato fa parte della Roma vincitrice della Conference League 2022, prima di salutare e trasferirsi all'Ibiza. 

Prossima partita: Roma-Feyenoord (giovedì ore 21:00)
Probabile formazione (4-3-3): Svilar; Karsdorp, Mancini, Llorente, Spinazzola; Cristante, Paredes, Pellegrini; Dybala, Lukaku, El Shaarawy.
A disp.: Rui Patricio, Ndicka, Smalling, Celik, Angelino, Renato Sanches, Aouar, Baldanzi, Azmoun.
All.: De Rossi.
Ballottaggi: Spinazzola/Angelino, El Shaarawy/Zalewski.
In dubbio: - 
Diffidati: Cristante
Squalificati: Bove
Indisponibili: Abraham (rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro), Kristensen (non iscritto in lista UEFA), Huijsen (non iscritto in lista UEFA)