SPECIALE 2010 VUCINIC

01.01.2011 16:00 di Angelo Papi   vedi letture
SPECIALE 2010 VUCINIC
Vocegiallorossa.it
© foto di Alberto Fornasari

Forse il vero simbolo della scorsa stagione giallorossa. Mirko Vucinic è stato uno dei trascinatori della Roma nella rincorsa all’Inter. Il suo contributo, manco a dirlo, è stato a dir poco decisivo per superare i momenti cruciali del 2010. Nel corso dell’anno solare ha messo insieme 32 presenze con ben 17 reti in campionato, più 2 in Coppa Italia e 3 in Europa League; ancora all’asciutto invece in questa edizione della Champions League. Impossibile dimenticare molte delle realizzazioni messe a segno dal “Cobra di Niksic”, partendo dalle 3 nei due derby: la doppietta nel ritorno dello scorso anno (18 Aprile) e il gol del 2-0 nella stracittadina del 7 Novembre. L’uomo dei derby per eccellenza, l’incubo della Lazio in questi 12 mesi, ma molto di più. Quest’anno è stato importante per Mirko anche statisticamente: prima tripletta con la maglia giallorossa (il 20 Marzo contro l’Udinese nella vittoria per 4-2). Sua anche la firma nell’ultimo atto del campionato scorso, nella vittoria bella ma inutile sul Chievo per 2-0, ultimo grande esodo giallorosso (Supercoppa a parte), a suggellare un’annata forse irripetibile, più per la Roma che per lui, sempre abituato a stupire. In questa prima parte di torneo, ha collezionato solo 9 presenze, partendo come al solito molto piano, secondo i suoi standard, avendo però già un bottino di reti più cospicuo rispetto a 12 mesi fa
(3 rispetto a 0). Lo squillo più importante contro l’Inter, il 25 Settembre, con il gol nel corso del recupero, decisivo per piegare i nerazzurri di Benitez (1-0). Nell’ultimo mese il montenegrino si è eclissato nuovamente, anche per colpa di fastidi muscolari che non gli anno permesso di essere presente nell’ultima trasferta di Milano. Nonostante ciò ha ricevuto il premio come miglior atleta montenegrino del 2010, testimonianza dei picchi di rendimento mai toccati prima da un talento ancora tutto da esprimere.