SPECIALE 2010 PIZARRO

02.01.2011 15:00 di Emanuele Melfi   vedi letture
SPECIALE 2010 PIZARRO
Vocegiallorossa.it
© foto di Alberto Fornasari

Che strano anno quello di David Pizarro. Imprescindibile pedina dello scacchiere giallorosso disposto in campo da Ranieri arrivato ad un passo dallo scudetto, diventa - complice anche qualche infortunio di troppo - uno dei tanti. Eppure il 2010 del Peq era iniziato con il botto: il 6 gennaio al Sant'Elia di Cagliari la Roma non riesce ad andare oltre il pareggio, ma il numero 7 giallorosso risulta essere uno dei migliori in campo. Una grande prestazione condita anche dal gol del vantaggio realizzato su calcio di rigore.Pizarro è uno dei protagonisti della splendida cavalcata della squadra romanista, il fulcro del gioco cui il mister testaccino affida le chiavi del centrocampo guadagnandosi la palma di "intoccabile". Suo il preciso traversone per il colpo di testa vincente di Riise che permette alla Roma di espugnare l'Olimpico di Torino. A Livorno, nonostante il grande match giocato - dove sigla il gol del definitivo 3-3 - Pizarro e compagni non riescono a portare a casa i tre punti nella gara che mister Ranieri aveva ribattezzato "la prima di un nuovo campionato". La Roma, però, si rialza: è il 27 marzo, giorno di Roma-Inter, e il Peq risulta essere uno dei migliori in campo; dai suoi piedi nasce l'azione del vantaggio romanista che mette sconquasso nell'area nerazzurra permettendo a De Rossi di depositare la palla in rete. Nel derby dell'anno Ranieri rinuncia a Totti e De Rossi ma non a Pizarro, che rimane ben saldo al suo posto; anche qui, nell'ennesima partita che può valere una stagione, il centrocampista cileno sfodera una prestazione da incorniciare.

Si riparte per una nuova stagione. Dopo uno scudetto sfiorato la Roma si ritrova a Riscone di Brunico ma Pizarro incontra le prime difficoltà. Un'infiammazione al ginocchio destro lo costringe ad una preparazione esigua; sono ripetuti gli stop che bloccano il cammino del centrocampista giallorosso. Non solo: la rosa cambia, Ranieri non riesce a trovare la quadratura del cerchio e nella confusione tattica il Peq non riesce ad inserirsi a dovere. Il centrocampista finisce spesso in panchina creando così un "caso mediatico". Le voci di mercato degli ultimi giorni sono frutto di una situazione non chiarissima nonostante la Roma abbia seccamente smentito qualsiasi coinvolgimento del numero 7 nel mercato di gennaio.