Siviglia-Roma - I duelli del match

06.08.2020 17:00 di Alessandro Paoli Twitter:    Vedi letture
© foto di Insidefoto/Image Sport
Siviglia-Roma - I duelli del match

Nella gara unica degli ottavi di finale della UEFA Europa League 2019/2020 la Roma affronta gli spagnoli del Siviglia sul campo neutro della MSV-Arena di Duisburg in Germania. VoceGialloRossa.it vi propone i possibili duelli che potrebbero decidere le sorti del match.

DŽEKO-FERNANDO REGES - L'attaccante giallorosso, autore di 3 reti e 3 assist in 7 presenze stagionali in Europa League, sarà molto probabilmente oggetto delle attenzioni difensive del mediano biancorosso. Il primo, il bosniaco, ha l'abitudine di abbassarsi per prendere palla e distribuirla da buon centravanti di manovra qual è mentre l'altro, il brasiliano di passaporto portoghese, da buon difensore aggiunto, ha la tendenza ad "scendere" tra i centrali difensivi per fornire maggiore copertura ed equilibrio alla formazione di Lopetegui.
Se il cigno di Sarajevo dovesse riuscire a non farsi inibire dal centrocampista del Siviglia, la Roma si garantirebbe una certa pericolosità in zona gol che potrebbe risultare decisiva ai fini del risultato finale.

ROGER IBAÑEZ-DE JONG - Il difensore brasiliano-uruguaiano, classe '98, è al debutto in Europa League (aveva debuttato in Champions League, con la maglia dell'Atalanta, in occasione della 6ª giornata del Gruppo C della fase a gironi contro gli ucraini dello Shakhtar Donetsk subentrando al 71' a Muriel lo scorso 11 dicembre) e sarà chiamato a marcare l'attaccante olandese che, seppur non risulti temibile dal punto di vista realizzativo (0 reti in 4 presenze nella manifestazione), rappresenta pur sempre una fonte di stress per il suo modo di interpretare il ruolo di centravanti sfruttando la sua spiccata fisicità (188cm x 86 kg). Se Roger Ibañez riuscirà a non farsi intimorire dal modo di giocare e dalla mole di Luuk de Jong, gli uomini di Paulo Fonseca potrebbero limitare, e non poco, la manovra offensiva degli uomini di Lopetegui.

SPINAZZOLA-JESÚS NAVAS - Il fludificante italiano, classe '93, sarà chiamato a una sfida a dir poco affascinante con lo spagnolo, classe '85, dove la fase difensiva, per entrambi, conterà ben poco. Infatti, sia Spinazzola che Jesús Navas, seppur con caratteristiche diverse (il primo più fisico ed il secondo più tecnico), sono due ex attaccanti esterni che, nel corso delle loro carriera, si sono evoluti, per necessità, diventando dei terzini. Per questa ragione, sia da una parte che dall'altra, ci sarà da aspettarsi un duello a chi "offende" di più che sarà vinto, probabilmente, da colui dei due che concederà meno spazi all'altro.