Schiacciata la Fiorentina, Totti super: all'Olimpico finisce 4-2

09.12.2012 06:00 di Emanuele Melfi Twitter:    vedi letture
Schiacciata la Fiorentina, Totti super: all'Olimpico finisce 4-2
Vocegiallorossa.it
© foto di Federico Gaetano

L'attesa per la partita dell'Olimpico tra Roma e Fiorentina non ha tradito le attese. Ieri sera si sono affrontate le squadre più offensive della serie A e il risultato finale di 4-2 ha rispecchiato fedelmente le indicazioni di queste prime sedici giornate di campionato.

PRIMO TEMPO - La partita è subito intensa con le due squadre che cercano in tutti i modi il gol affrontandosi a viso aperto. La Roma trova subito la rete grazie ad un calcio di punizione di Totti che pesca in area e in posizione defilata Tachtsidis: Viviano si fa colpevolmente scavalcare dal colpo di testa del greco permettendo a Castan di trovare il primo gol con la maglia giallorossa. Passano poco più di sei minuti e la Fiorentina pareggia. La squadra di Zeman sbaglia il fuorigioco permettendo a Rodriguez di servire Roncaglia a due passi da Goicoechea: per il viola è un gioco da ragazzi mettere dentro e firmare l'1-1. La Roma continua a macinare gioco cercando sempre la profondità trovando così il vantaggio con Totti. Dopo aver ricevuto il pallone da Destro, il capitano giallorosso, nel cuore dell'area di rigore, lascia partire un esterno destro che batte un incolpevole Viviano. I giallorossi continuano a cercare la porta viola, andando vicini alla terza rete prima con Pjanic poi con Destro. Ma è ancora Totti a firmare il 3-1 con una sassata dai 35 metri, l'estremo difensore della Fiorentina, comunque, non è esente da colpe.

SECONDO TEMPO - La ripresa inizia col botto. Non passa nemmeno un minuto e il neo entrato El Hamdaoui (subentrato a Olivera) trova il colpo di testa vincente permettendo alla Fiorentina di accorciare le distanze e riaprire la partita. Ma è solo Roma: prima Florenzi, poi Pjanic e Destro cercano costantemente la porta di Viviano mancando di precisione sotto rete. Entrano Perrotta e De Rossi (ovazione dell'Olimpico per lui) ma il tema della gara non cambia. Al giovanissimo Marquinhos viene negato la gioia del gol per colpa di una chiamata errata del guardalinee dopo il colpo di testa di Destro. La Roma insiste ma è la Fiorentina a sfiorare il gol con Seferovic che viene fermato da un'ottimo Goicoechea. Zeman manda in campo anche Osvaldo ed è proprio l'attaccante a trovare il definitivo 4-2 nel finale: il numero 9 dal dischetto dell'area di rigore mette dentro su assist di Totti.

La squadra di Zeman - dopo le vittorie con Torino, Pescara e Siena - aggancia a quota 29 punti proprio i viola guidati da Montella.