Sassuolo-Roma - I duelli del match

20.05.2018 17:55 di Gabriele Chiocchio Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Gabriele Chiocchio
Sassuolo-Roma - I duelli del match
Vocegiallorossa.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Si chiude sul campo del Sassuolo la Serie A 2017/2018 della Roma, alla ricerca del punto che le manca per chiudere al terzo posto.

Come di consueto, Vocegiallorossa.it vi offre i duelli che potrebbero decidere il match.

MANOLAS-POLITANO - Torna dal primo minuto il greco dopo i problemi muscolari contro il Cagliari e la Juventus, e il rischio è che possa trattarsi dell’ultima gara in giallorosso. Rischio al momento non concreto, ma la clausola di risoluzione apposta nel contratto in occasione del rinnovo lascia aperto ogni scenario in sede di calciomercato. Chi in giallorosso non ha mai disputato neanche la prima, di gara, è stato Matteo Politano, ceduto a titolo definitivo per 3,5 milioni due anni fa e autore di un gol da ex allo Stadio Olimpico nel settembre 2015. Anche per lui, dopo la quasi cessione di gennaio al Napoli, si possono aprire nuovamente le porte del mercato, magari, chissà, per un ritorno a Roma: “È più vicino ai giallorossi o al Napoli che all’Inter”, ha dichiarato qualche giorno fa Giorgio Squinzi.

DE ROSSI-MAGNANELLI - Il passato contro il presente di Eusebio Di Francesco, che sia con la Roma che con il Sassuolo ha avuto nel mediano davanti alla difesa il suo punto di riferimento anche nello spogliatoio. Due giocatori che interpretano il ruolo in modo simile e questo forse ha penalizzato il romanista, in una squadra più avvezza a trovare avversari chiusi e che quindi necessita di più qualità e ritmo in quella posizione. Di Magnanelli il tecnico ha avuto modo di parlare anche in conferenza stampa: “Lo porterei in ogni squadra per voglia e capacità di stare sempre sul pezzo”, dichiarazioni non da poco per un giocatore che le statistiche, qualche anno fa, dipingevano addirittura come possibile giallorosso.

SCHICK-PELUSO - Ultima chance stagionale per Patrik Schick, che andrà in campo anche a causa delle non perfette condizioni di Cengiz Ünder e che giocherà da esterno destro, posizione non digerita in un’annata comunque giocata a dir poco a intermittenza a causa di problemi fisici e non solo. Due gol in campionato e uno in Coppa Italia sono un bottino da provare ad arricchire anche in chiave psicologica in vista della prossima stagione, che dovrà necessariamente vederlo protagonista. A dargli fastidio ci sarà Federico Peluso, laziale di origine calcistica ed ex juventino, protagonista di un gol annullato contro la Roma in un match di Coppa Italia e di un tweet amaro (e un po’ polemico) dopo un precedente con il Sassuolo del dicembre 2014: uno che, di certo, non stenderà tappeti rossi ai suoi avversari, specie se vestono la maglia giallorossa.