Roma settima e vulnerabile in difesa: il paragone con i top campionati

02.04.2019 22:50 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
Roma settima e vulnerabile in difesa: il paragone con i top campionati
Vocegiallorossa.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Sono 9 le partite che restano prima che si concluda il campionato di Serie A 2018/2019. La gran parte dei tifosi giallorossi, dati i risultati conquistati dalla Roma, non vede l’ora che questa agonia calcistica termini, con i capitolini attualmente relegati al settimo posto in classifica, valevole per l’accesso ai preliminari di Europa League (posizione che potrebbe non bastare qualora la vincitrice della Coppa Italia sia una squadra dall’ottava piazza in giù, ndr).

Tra le tantissime cause che stanno portando la formazione giallorossa addirittura a rischiare un’esclusione dalle prossime competizioni europee, c’è sicuramente una difesa colabrodo.

Alla giornata numero 29 di Serie A, la Roma settima in classifica ha subìto la bellezza di 43 reti, stesso numero del Bologna quartultimo. Peggio dei capitolini hanno fatto nell’ordine: Genoa (44), Parma (47), Sassuolo (49), Frosinone (54), Empoli (55) e Chievo (57).

Un dato allarmante e deprimente al tempo stesso, soprattutto se paragonato alle prime sette classificate nei maggiori campionati europei.

PREMIER LEAGUE – In Inghilterra si viaggia tra le 30 e le 31 partite. Il Liverpool secondo ha la miglior difesa del torneo con 18 reti subìte (in porta c’è Alisson…), seguito dalla capolista Manchester City con 21. Il Tottenham, terzo, ne ha presi 30 mentre il Manchester United, attualmente quarto, ben 41 (ma in 31 partite). In zona Europa League, l’Arsenal ha subìto 39 gol, il Chelsea 33 e il Wolverhampton settimo 38.

LIGA – In Spagna si sono giocate 29 partite come in Serie A e le prime sette hanno un rendimento difensivo migliore della Roma. Non stupisce il primato dell’Atletico Madrid di Simeone (19), seguito da Valencia (23), Getafe (26), Barcellona (27), Real Madrid (34), Alaves (35) e Siviglia (37).

BUNDESLIGA – In Germania sono stati disputati 26 turni e la miglior difesa tra le prime sette è del Lipsia con 20. A seguire, troviamo Bayern Monaco (27), Borussia Dortmund ed Eintracht Francoforte (30), Borussia Mönchengladbach (31), Wolfsburg (39) e Bayer Leverkusen (40). Con tre incontri ancora da giocare per arrivare alle 29 partite prese in esame in Serie A, forse solamente i Lupi e le Aspirine potrebbero, in prospettiva, fare peggio della Roma.

LIGUE 1 – I match svolti in Francia sono 29 o 30 a seconda delle squadre ma, in ogni caso, la Roma sarebbe fanalina di coda. Infatti, il Paris Saint-Germain dominatore ha subìto solo 16 gol, seguito da Lilla (26), Stade Reims (27), Nizza (30), Saint-Etienne (34), Lione (35) e Marsiglia (40 ma in 30 occasioni).

Come si evince da tutto ciò, la difesa giallorossa farebbe acqua anche in terra straniera. Con 810’ ancora a disposizione, tuttavia, serve necessariamente un cambio di rotta per risalire la china e, per farlo, occorre partire dalla difesa che domani sera non sarà certamente guidata da Manolas, assente per squalifica: Fazio, Marcano e Jesus sono avvisati.

Prossima partita: Roma-Fiorentina (mercoledì 3 aprile ore 21:00)
Probabile formazione (4-2-3-1): Olsen; Santon, Fazio, Marcano, Kolarov; De Rossi, Nzonzi; Schick, Zaniolo, Perotti; Dzeko.
Ballottaggi: Schick/Ünder, Perotti/Kluivert
In dubbio: Pastore, Pellegrini
Indisponibili: Florenzi, El Shaarawy.
Squalificati: Manolas