Roma-Frosinone - I duelli del match

26.09.2018 16:00 di Gabriele Chiocchio Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Gabriele Chiocchio
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Roma-Frosinone - I duelli del match

Questa sera alle 21:00 la Roma affronta il Frosinone nella sesta giornata di Serie A, primo turno infrasettimanale della stagione.

Come di consueto, Vocegiallorossa.it vi propone i duelli che potrebbero decidere la partita.

SANTON-MOLINARO - Le rotazioni di Di Francesco dovrebbero far sì che Davide Santon scenda in campo per la prima volta dal primo minuto con la maglia della Roma: il numero 18 giallorosso non è titolare in Serie A dallo scorso 14 aprile, quando partiì dall’inizio in Atalanta-Inter 0-0. Solo 5 minuti saltati in stagione invece per Cristian Molinaro, che ha affrontato per la prima volta la Roma quasi tredici anni fa (Siena-Roma 0-2, 12 febbraio 2006) e che contro i giallorossi ha un bilancio di 4 vittorie, 2 pareggi e 6 sconfitte. L’ex juventino sarà chiamato a coprire tutta la fascia e Santon potrebbe avere il vantaggio di potersi sovrapporre sulle giocate di Ünder, pronto a entrare in mezzo al campo per aprirgli spazio.

PASTORE-HALLFREDSSON - Dopo i problemi al polpaccio, torna titolare Javier Pastore, che dovrebbe agire da trequartista, ruolo già occupato a Milano dopo quello di mezzala a Torino e di esterno alto a sinistra contro l’Atalanta. Al Flaco, vista la presenza in mediana di De Rossi e Nzonzi, si richiederà qualità in mezzo al campo e nell’ultimo passaggio, ma l’argentino dovrà liberarsi dalla marcatura di Emil Hallfredsson, schierato in mediana da Longo e che ha nella Roma una delle quattro squadre a cui ha segnato in Serie A, oltre a Juventus, Udinese e Napoli

SCHICK-SALAMON - Seconda opportunità dall’inizio per Patrik Schick, che per la prima volta in stagione agirà da terminale offensivo solitario, dopo essere stato schierato in coppia con Edin Džeko nella trasferta di Milano. Il ceco non gioca 90 minuti in campionato dalla trasferta di Ferrara contro la SPAL nella scorsa stagione e in generale dal match di ritorno contro il Liverpool dello scorso 2 maggio, ultimo successo interno della Roma. L’ex doriano avrà di fronte un altro ex Sampdoria, Bartosz Salamon, che con i blucerchiati ha calcato per l’unica volta in carriera l’Olimpico in una partita contro la Roma: erano gli ottavi di finale di Coppa Italia 2013/2014, match deciso da un gol di Vasilis Torosidīs. Il numero 14 giallorosso dovrà prendersi responsabilità, cercando sia di aiutare i compagni che di farsi trovare in zona gol per sbloccare il suo personale tabellino, col gol che non arriva dal 28 aprile, nel 4-1 al Chievo dello scorso campionato.