Roma-Fiorentina 4-1 - Da Zero a Dieci

05.03.2016 16:00 di Alessandro Carducci Twitter:    vedi letture
Roma-Fiorentina 4-1 - Da Zero a Dieci
Vocegiallorossa.it
© foto di www.imagephotoagency.it

0 – Zero come le parate di Szczesny ieri sera. Il polacco avrebbe anche voluto dare il suo contributo alla serata ma si è dovuto accontentare di scaldarsi in solitudine per tutti i 90 minuti. Inattivo.

1 – La Roma ha concesso solo un tiro in porta ai viola (il calcio di rigore) in tutti i 90 minuti.

2 – I gol nati dai piedi di Miralem Pjanic. La classe con la quale il bosniaco pennella alcune traiettorie vale da sola il prezzo del biglietto. Non tutti notano però il suo lavoro oscuro: ieri è stato il calciatore a percorrere più chilometri (11.6 km) e, insieme ad Astori, è stato il calciatore a recuperare più palloni (5). Un operaio in smoking.

3 – Il trio perfetto è formato in questo momento da Salah, Perotti ed El Shaarawy. Ad eccezione della sola gara contro il Palermo, nella quale Spalletti ha fatto turnover, i tre hanno giocato sempre insieme. Danno equilibro, forza e qualità e ieri sono andati tutti in gol.

4 - La peggiore batosta della Fiorentina nell'era Sousa. Nessuno aveva segnato 4 gol ai viola fino ad ora.

5 – Le reti di El Shaarawy con la maglia della Roma. Un impatto devastante considerando che, recuperi inclusi, il Faraone sta segnando una rete ogni 96 minuti. Bomber.

6 – Altre sei partite e poi la Roma riceverà il Napoli di Sarri. A buon intenditor...

7 – Le vittorie consecutive in campionato. Aumentano i rimpianti per non aver cambiato prima allenatore.

8 – Il voto alla prestazione della squadra ieri sera. Gara preparata benissimo e interpretata alla perfezione. Fiorentina demolita.

9 – I tiri in porta della Roma pur senza il suo numero 9 in campo.

10 – È entrato in campo, ha preso palla, guardato fisso negli occhi il portiere, ha scavalcato la barriera ma ha trovato il palo maledetto sulla sua strada. Bentornato Francesco.