Roma-Benevento - I duelli del match

18.10.2020 16:45 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
Roma-Benevento - I duelli del match

Questa sera alle 20:45 torna in campo la Roma in casa per ospitare il Benevento di Pippo Inzaghi.

Come di consueto, Vocegiallorossa.it propone ai nostri lettori i duelli che decideranno il match.

IBANEZ-LAPADULA - Il difensore brasiliano era in ballottaggio con Kumbulla per un posto accanto a Mancini e Smalling ma, a causa della defezione dell'ultim'ora dell'inglese per una lieve distorsione al ginocchio sinistro, sarà in campo anche questa sera. Il giocatore classe '98 è apparso in crescita in questa nuova stagione, iniziata appena una mese e mezzo dopo la conclusione della precedente. Tra le sue caratteristiche migliori c'è indubbiamente la tenuta mentale perché, nonostante qualche errore durante la partita, non perde mai la "bussola" reagendo prontamente, evitando crolli psicologici (sportivamente parlando). Dopo aver affrontato già CR7, Ibanez dovrà vedersela con Gianluca Lapadula che, sebbene non abbia certamente l'appeal del fenomeno portoghese, non va sottovalutato anche in virtù della rete nell'ultima gara contro il Bologna.

BRUNO PERES-FOULON - Dopo una preparazione estiva condizionata dalla positività al COVID-19, il laterale capitolino è pronto a riprendersi la corsia di destra dopo le ultime due apparizioni dall'inizio di Davide Santon. Tornato a gennaio dopo il doppio prestito in Brasile, Bruno Peres è diventato un po' a sorpresa il titolare di quella corsia, tanto da spingere Florenzi a chiedere la cessione al Paris Saint-Germain, almeno secondo quanto affermato da Fonseca nella conferenza stampa della vigilia. Il brasiliano avrà dalla sua parte Daam Foulon, ex Beveren classe '99 ed ennesimo talento pescato dal campionato belga, con Inzaghi che lo ha già utilizzato per 215' sui 270 totali.

MKHITARYAN-IONITA - Nonostante i tanti impegni ravvicinati, Fonseca non ha intenzione di rinunciare all'armeno dal 1', che dunque si candida per essere tra i protagonisti della sfida. In questo inizio di stagione, pur offrendo buone prestazioni, Mkhitaryan si è mostrato poco lucido sotto porta (vedasi le sfide contro Hellas Verona e Juventus) e questa potrebbe essere la serata buona per togliere lo 0 dalla casella delle reti segnate. In mezzo al campo, però, dovrà aggirare la pressione che eserciterà Artur Ionita nei suoi confronti, altro rinforzo di sostanza dell'ultima sessione di mercato del Benevento.