Roma-Atalanta - I duelli del match

19.04.2015 12:00 di Yuri Dell'Aquila Twitter:    vedi letture
Roma-Atalanta - I duelli del match
Vocegiallorossa.it
© foto di Federico Gaetano

Sorpassata dalla Lazio in classifica, la Roma di Rudi Garcia deve reagire e tentare di riconquistare subito l'ambita seconda posizione, per farlo dovrà superare l'Atalanta di Reja, subentrato in corsa a Colantuono, in uno Stadio Olimpico privo della Curva Sud.

VoceGiallorossa.it, come di consueto, vi propone i duelli che decideranno il match.

YANGA-MBIWA/ASTORI-DENIS - Tornato al gol in grande stile con una pregevole rovesciata e una rete su rigore dopo un digiuno durato nove partite, sarà un German Denis con il morale a mille lo spauracchio principale per la coppia di centrali giallorossa composta da Yanga-Mbiwa e Astori, complice la squalifica per Kostas Manolas. La squadra capitolina in casa ha concesso solamente 10 reti in 15 partite, mentre i bergamaschi detengono il non onorevole record di peggior attacco della Serie A in trasferta, unica squadra, con 9 gol, a non aver ancora raggiunto la doppia cifra.

NAINGGOLAN-MAXI MORALEZ - La prestanza del belga contro l'imbrevedibilità dell'argentino, già a segno nel match di andata, quando però la sua rete al primo minuto di gioco non consentì alla squadra dell'allora tecnico Colantuono di aggiudicarsi nemmeno un punto, vista la rimonta firmata da Ljajic e proprio dal numero 44 giallorosso, che già nel primo tempo firmò il definitivo 1-2. "El Frasquito", estremamente agile, darà filo da torcere al centrocampo giallorosso, che non dovrà concedergli troppo spazio per sfruttare la propria velocità.

LJAJIC-STENDARDO - Il capocannoniere della Roma è legato a triplo filo al numero otto, dal momento che fino ad ora ha segnato 8 gol, ma non trova la via della rete dalla vittoria esterna con il Cagliari datata 8 febbraio, per un totale di 8 giornate a secco. Contro i bergamaschi però, il serbo è andato a segno negli ultimi due scontri diretti, in altrettante vittorie giallorosse. A fermarlo questo pomeriggio ci sarà la coppia formata da Masiello e Stendardo, che in trasferta ha concesso solamente 18 reti, una delle difese meno battute del nostro campionato.