Ranieri alla caccia del poker contro Spalletti

20.04.2019 17:20 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Ranieri alla caccia del poker contro Spalletti

Le sfide tra Inter e Roma sono sempre ricche di fascino, sia per gli uomini in campo che per quelli in panchina. Questa sera si affronteranno per la quinta volta da avversario i due tecnici Ranieri e Spalletti, tra l’altro doppi ex della sfida, avendo guidato entrambe le compagini.

Nei 4 precedenti già disputati, l’allenatore di San Saba vanta un ruolino di marcia quasi perfetto con il collega di Certaldo, avendolo battuto in 3 occasioni e ottenendo un pareggio. Tutte le sfide tra i due si sono svolte nelle stagioni 2007/2008 e 2008/2009, quando Ranieri era sulla panchina della Juventus e Spalletti era ancora nel pieno della sua prima avventura nella Capitale.

23 SETTEMBRE 2007 – ROMA-JUVENTUS 2-2 – La squadra giallorossa è a punteggio pieno dopo tre giornate e si appresta a ospitare i bianconeri nel primo big match stagionale alla quarta giornata. L’incontro inizia in salita, con Trezeguet che sblocca il risultato al 15’. Tuttavia, ci pensa capitan Totti a sistemare le cose con una doppietta tra il 30’ e il 36’. Nella ripresa, la Roma riesce a resistere e sembra controllare il 2-1, ma la beffa è dietro all’angolo. Infatti, all’88’, Iaquinta beffa Doni colpendo di testa direttamente da un cross effettuato da una rimessa laterale, ottenuta dalla Vecchia Signora per un controfallo precedente di Cicinho.

16 FEBBRAIO 2008 – JUVENTUS-ROMA 1-0 – Nel match di ritorno, Ranieri ottiene la sua prima vittoria contro Spalletti. Decide l’incontro una rete di Alessandro Del Piero al 45’. Una sconfitta dura da digerire per la formazione ospite, che resta così distante 11 punti dall’Inter di Mancini. Nelle giornate successive, i giallorossi si avvicineranno notevolmente alla Beneamata, “coronando” il sogno scudetto per un tempo nell’ultima giornata contro il Catania. La doppietta di Ibrahimovic a Parma e il contemporaneo pari degli etnei chiudono il campionato con l’Inter campione a 85 e Roma seconda a 82 (Ranieri terzo a 72).

1° NOVEMBRE 2008 – JUVENTUS-ROMA 2-0 – Cambiano le stagioni ma Spalletti continua ad avere problemi con Ranieri. La sua Roma sembra lontana parente di quella che, appena pochi mesi prima, aveva conteso lo scudetto all’Inter sino all’ultima giornata. Il match è senza storia e viene portato a casa senza troppa difficoltà dalla Vecchia Signora, in rete con il “solito” Del Piero e Marchionni.

21 MARZO 2009 – ROMA-JUVENTUS 1-4 – Una Roma incerottata crolla malamente all’Olimpico sotto i colpi di Iaquinta (doppietta), Mellberg e Nedved. A nulla vale l’illusoria rete del momentaneo pari di Loria. Per rendere l’idea dell’emergenza alla quale Spalletti ha dovuto far fronte, ecco la formazione titolare e la panchina di quella sciagurata serata:

Roma (4-2-3-1): Doni; Panucci, Mexes, Loria, Riise; Brighi, Filipe (ve lo ricordate?); Tonetto, Baptista, Menez; Vucinic.
A disp.: Artur, Crescenzi, Malomo, Brosco, D’Alessandro, Montella, Stoian.

A fine stagione, la Roma chiuse solamente sesta a 63 punti, 9 lunghezze dietro il secondo posto occupato dalla formazione bianconera.

A distanza di 10 anni dal loro ultimo incontro, Ranieri e Spalletti torneranno ad affrontarsi, con il tecnico di San Saba alla caccia del personalissimo poker contro il collega, risultato che sarebbe fondamentale per l’accesa corsa a un posto nella prossima Champions League.