Prendere il Toro per le corna con i gol di Abraham

12.11.2022 22:40 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
Prendere il Toro per le corna con i gol di Abraham
Vocegiallorossa.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Dopo l’ultimo turno infrasettimanale del 2022, la classifica non sorride alla Roma di Mourinho, precipitata al 7° posto. L’ultimo atto dell'anno solare della Serie A, però, prevede due scontri diretti come Atalanta-Inter e Juventus-Lazio, tutte sopra i giallorossi che, quindi, hanno subito una ghiotta occasione per riprendersi quanto perso dopo l’1-1 contro il Sassuolo.

Ovviamente, è scontato che per abbozzare tutti questi calcoli sia necessario battere il Torino, con Mourinho pronto ad affidarsi nuovamente ad Abraham. L’inglese ha avuto un ottimo impatto contro i neroverdi e, spronato pubblicamente dallo stesso Special One nel postpartita, deve ripartire da quell’atteggiamento per aiutare la Roma ad arginare l’ostacolo Torino.

Emotivamente non sarà facile per Abraham, che ha dovuto accettare la mancata convocazione di Southgate all’imminente Mondiale in Qatar perché, parole del CT, "Tammy ha segnato poco nel momento sbagliato... lo stato di forma è la cosa più importante".

Il bottino, in effetti, è piuttosto magro con 4 gol in tutte le competizioni da inizio stagione. Uno score che Abraham dovrà ampliare nel 2023, magari ripetendo la seconda parte di stagione di un anno fa, cominciando però da domenica contro il Torino. La squadra granata è una sorta di talismano per l’inglese, che decise il match dell’Olimpico e, nel ritorno, fu protagonista di una doppietta nello 0-3 finale che regalò alla Roma la matematica certezza della partecipazione all’Europa League.

La Roma ha appena il 9° attacco del campionato insieme a Bologna e Fiorentina, una carenza offensiva che le è costata punti e posizioni in classifica. Con un Abraham in più, però, risalire è possibile.

Prossima partita: Roma-Torino, domenica 13 novembre ore 15:00
Probabile formazione (3-4-2-1): Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibanez; Celik, Cristante, Camara, Zalewski; Volpato, Zaniolo; Abraham.
Ballottaggi: Zalewski/El Shaarawy, Camara/Matic.
In dubbio: Dybala.
Diffidati: Mancini, Cristante.
Squalificati: -
Indisponibili: Darboe (rottura legamento crociato anteriore del ginocchio destro), Wijnaldum (frattura della tibia destra), Spinazzola (lesione al retto femorale sinistro), Pellegrini (lesione di 1° grado al flessore destro).