Non solo Smalling e Zaniolo: i giallorossi in scadenza nel 2023 e 2024

20.01.2023 23:00 di Emiliano Tomasini Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Emiliano Tomasini
Non solo Smalling e Zaniolo: i giallorossi in scadenza nel 2023 e 2024
Vocegiallorossa.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Con il mercato in entrata che appare già concluso con il solo arrivo di Solbakken e il mercato in uscita che fatica a prendere il via a causa delle onerose richieste della Roma, in casa giallorossa a tenere banco è soprattutto la situazione dei rinnovi di contratto. Su tutti, quelli di Smalling e Zaniolo sono certamente i rinnovi più chiacchierati, perché legati anche ad alcuni scenari di mercato, ma sono diverse le situazioni contrattuali che nei prossimi mesi la Roma dovrà discutere.

CHRIS SMALLING – La situazione dell’inglese è la più nota: il suo contratto scadrà a giugno 2023 ma lo stesso Smalling può rinnovare automaticamente (alle stesse cifre attuali) per un altro anno. La Roma ha proposto un rinnovo fino al 2025 a cifre leggermente inferiori e il difensore sta riflettendo sull’offerta ricevuta. Sullo sfondo c’è l’Inter, interessata al giallorosso in caso di addio a parametro zero.

ANDREA BELOTTI – Il Gallo ha un contratto fino al 2023, che si rinnoverà automaticamente fino al 2025 se giocherà la metà delle partite stagionali. Al momento non è in corso una trattativa per il suo rinnovo, ma – salvo sorprese – il contratto dovrebbe rinnovarsi automaticamente. Al momento ha giocato 19 partite su 25 a disposizione.

NEMANJA MATIC – Il centrocampista ha firmato un accordo simile a quello di Belotti, con la differenza che il suo contratto (in scadenza a giugno 2023) si rinnoverà automaticamente solamente per un altro anno. Anche Matic per far scattare il rinnovo automatico dovrà giocare la metà delle partite stagionali. Per ora è sceso in campo in 24 occasioni su 25.

STEPHAN EL SHAARAWY – Il Faraone ha il contratto in scadenza a giugno 2023 e tra i giocatori in scadenza è l’unico che deve ancora guadagnarsi la conferma. Al momento non ci sono novità circa a un suo rinnovo ma la certezza è che se rimarrà a Roma dovrà firmare un accordo a cifre inferiori, non essendo più un titolarissimo.

ANTE CORIC – Il croato ha il contratto in scadenza a giugno e lascerà sicuramente Roma.

WILLIAM BIANDA – Anche il difensore classe 2000 non rinnoverà sicuramente il suo contratto e lascerà la Roma a giugno.

NICOLÒ ZANIOLO – Il classe ’99 ha il contratto in scadenza a giugno 2024 e il discorso intorno al suo rinnovo tiene banco ormai da mesi. Il club e l’entourage del giocatore non hanno mai trovato un accordo sullo stipendio del giocatore e ora – a un anno e mezzo dalla scadenza del contratto – è tornata d’attualità l’ipotesi di una sua cessione, ipotesi che appare sempre più concreta. Il numero 22, infatti, non è stato convocato per la prossima partita contro lo Spezia, la sua partenza da Roma appare sempre più vicina e il suo rinnovo - di conseguenza - sempre più lontano.

BRYAN CRISTANTE – Il centrocampista ha il contratto in scadenza nel 2024 ma ha da tempo trovato l’accordo con la Roma per il rinnovo fino al 2027. La sua permanenza a Roma non è – per il momento – in dubbio.

LEONARDO SPINAZZOLA – Il contratto dell’esterno scadrà a giugno 2024 e i prossimi mesi saranno decisivi per un suo eventuale rinnovo. Dopo il brutto infortunio al tendine d’Achille Spina non è più tornato ai suoi livelli e per conquistarsi il rinnovo dovrà dimostrare alla Roma di essere ancora un giocatore affidabile.

RUI PATRICIO – Anche il portiere portoghese ha il contratto in scadenza nel 2024. Al momento non è in progetto un suo rinnovo contrattuale.

PIETRO BOER – Il contratto del terzo portiere giallorosso scade a giugno 2024, per ora non ci sono novità su un suo possibile rinnovo.

Prossima partita: Spezia-Roma, domenica 22 gennaio ore 18:00
Probabile formazione (3-4-2-1)
: Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibanez; Celik, Cristante, Bove, Zalewski; Dybala, Pellegrini; Abraham.
Ballottaggi: -
In dubbio: -
Diffidati: Mancini, Smalling, Cristante, Celik, Zaniolo.
Squalificati: -
Indisponibili: Darboe (rottura legamento crociato anteriore del ginocchio destro), Wijnaldum (frattura della tibia destra).