La Coppa Italia: da terreno di conquista a tabù da sfatare

18.01.2022 23:30 di Danilo Budite Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Danilo Budite
La Coppa Italia: da terreno di conquista a tabù da sfatare
Vocegiallorossa.it

Prende il via in questa settimana la Coppa Italia. I giallorossi giovedì esordiranno nella competizione sfidando il Lecce, con l'obiettivo di superare questo primo step e riuscire a fare qualcosa in più rispetto alle ultime stagioni, in cui la competizione è diventata un vero e proprio tabù. Per anni la Coppa Italia è stata un'oasi felice per la Roma, tanto che a un certo punto i giallorossi hanno coccolato l'idea di essere la prima squadra a ottenere la stella d'argento per le dieci vittorie della competizione. Dal 2008 però, anno dell'ultimo trionfo della Roma in Coppa Italia, i giallorossi hanno fallito praticamente sempre l'appuntamento con la vittoria della decima coppa, raccogliendo anche una serie di brutte figure nelle ultime stagioni. Da terreno di conquista a tabù da sfatare: vediamo come sono andate le edizioni della Coppa Italia a partire dal trionfo in quella della stagione 2007-2008.

2008-2009 - Da detentrice del trofeo, la Roma si ferma ai quarti di finale, perdendo contro l'Inter a San Siro 2-1, dopo la vittoria negli ottavi di finale contro il Bologna.

2009-2010 - Nell'anno dell'incredibile cavalcata verso lo scudetto, naufragata con la sconfitta contro la Sampdoria, la Roma perde anche la Coppa Italia in finale, in favore dell'Inter. Dopo aver superato Triestina, Catania e Udinese, i giallorossi vengono battuti 1-0 dall'Inter all'Olimpico con un gol di Milito. Il match è passato alle cronache anche per il calcione di Totti a Mario Balotelli.

2010-2011 - Stagione complessa per la Roma, con l'avvicendamento in panchina tra Ranieri e Montella. La corsa della Roma in Coppa Italia arriva comunque fino alle semifinali, dove i giallorossi, dopo aver eliminato Lazio e Juventus, si sono dovuti arrendere ancora all'Inter. Un percorso comunque molto positivo, col derby deciso dalle reti di Borriello e Simplicio e la vittoria contro i bianconeri decisa dalle firme di Vucinic e Taddei, in una delle rare vittorie giallorosse a Torino negli ultimi anni. In semifinale, finisce 0-1 all'Olimpico e 1-1 a San Siro.

2011-2012 - Primo anno della Roma americana e le difficoltà della squadra di Luis Enrique si ripercuotono anche in Coppa Italia dove i giallorossi, dopo aver superato la Fiorentina agli ottavi, si arrendono alla Juventus di Conte subendo un netto 3-0.

2012-2013 - È l'anno dell'ultima finale della Roma, terminata come ben si sa con la vittoria della Lazio nello storico derby deciso da Lulic. Grande percorso della Roma, che si libera in successione di Atalanta, Fiorentina e Inter. Poi la squadra di Andreazzoli si arrende in finale ai biancocelesti.

2013-2014 - Con l'arrivo di Rudi Garcia in panchina, la Roma torna protagonista e fa abbastanza bene anche in Coppa Italia. Prima la vittoria contro la Sampdoria, poi il successo ai quarti di finale sulla Juventus, firmato da Gervinho. Nella semifinale d'andata i giallorossi superano 3-2 il Napoli, poi però capitolano 3-0 al San Paolo, nel momento di maggiore appannamento della stagione.

2014-2015 - Il secondo anno di Garcia a Roma è molto più complesso del primo e anche in Coppa Italia i giallorossi deludono, perdendo nei quarti di finale in casa contro la Fiorentina con uno dei pochi acuti italiani di Mario Gomez, autore di una doppietta.

2015-2016 - Il terzo anno del tecnico francese è ancora più burrascoso, tanto che Garcia non terminerà la stagione alla Roma. Il punto più basso dell'anno si vive probabilmente proprio in Coppa Italia, dove la Roma viene clamorosamente eliminata dallo Spezia ai rigori dopo un deludente 0-0 all'Olimpico.

2016-2017 - Subentrato a metà della stagione precedente, Luciano Spalletti riporta entusiasmo e risultati a Roma e i giallorossi raggiungono anche le semifinali di Coppa Italia, complice anche un tabellone oggettivamente semplice. Dopo aver superato Sampdoria e Cesena, i giallorossi perdono nel doppio confronto con la Lazio, pagando caro il 2-0 subito all'andata, che ha reso vana la vittoria per 3-2 al ritorno.

2017-2018 - Un'altra figuraccia per la Roma nella prima stagione di Eusebio Di Francesco. I giallorossi escono agli ottavi di finale, battuti 1-2 in casa dal Torino.

2018-2019 - L'anno successivo, Eusebio Di Francesco conferma di non avere un grande feeling con la Coppa Italia. Agli ottavi di finale i giallorossi superano agevolmente la Virtus Entella, poi nei quarti vengono sconfitti dalla Fiorentina con un clamoroso 7-1. Uno dei punti più bassi, in assoluto, della storia della Roma.

2019-2020 - La Coppa Italia diventa una specie di tabù per la Roma, che dopo le figuracce dei due anni precedente, quantomeno nella prima stagione di Fonseca esce in modo abbastanza normale, per così dire, sconfitta dalla Juventus 3-1 ai quarti dopo la vittoria a Parma negli ottavi di finale.

2020-2021 - Le figuracce sono sempre dietro l'angolo in Coppa Italia per la Roma: spicca sicuramente l'eliminazione agli ottavi in casa contro lo Spezia, per la seconda volta nel giro di cinque anni. A pesare non è tanto il risultato, comunque clamoroso, ma l'erroraccio delle sei sostituzioni che ha messo in ridicola la società giallorossa.

Prossima partita: Roma-Lecce, giovedì 20 gennaio ore 21:00
Probabile formazione (4-2-3-1): Rui Patricio; Maitland-Niles, Ibanez, Kumbulla, Vina; Oliveira, Cristante; Zaniolo, Mkhitaryan, El Shaarawy; Abraham.
Ballottaggi: Cristante/Veretout; Zaniolo/Felix, El Shaarawy/Felix, Abraham/Shomurodov.
In dubbio: Karsdorp, Smalling, El Shaarawy.
Diffidati
Squalificati: Mancini.
Indisponibili: Spinazzola (rottura del tendine d’Achille sinistro), Diawara (Coppa d'Africa), Darboe (Coppa d'Africa), Pellegrini (infiammazione alla cicatrice del quadricipite).