L'avversario - La difficoltà nel costruire un'azione, Inzaghi pronto al cambio di modulo

23.09.2018 09:13 di Alessandro Carducci Twitter:   articolo letto 4682 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
L'avversario - La difficoltà nel costruire un'azione, Inzaghi pronto al cambio di modulo

Se la Roma non sta attraversando un buon periodo, neanche a Bologna se la stanno passando molto bene. La gara del Dall'Ara sarà quindi molto importante per il prosieguo di entrambe in campionato.

PUNTI DI FORZA – Difficile trovarne in una squadra che, in 4 partite, ha collezionato un solo punto, subendo 5 gol e segnandone zero. Tre gol il Bologna li ha presi contro l'Inter, dopo aver arginato i nerazzurri per buona parte del match. Nelle rimanenti tre partite, quindi, gli emiliani hanno incassato 3 gol, schierandosi con un baricentro basso e aspettando gli avversari per ripartire in contropiede. La Roma dovrà quindi avere pazienza e costruire la manovra dal basso per riuscire a penetrare la difesa del Bologna. Agendo in velocità, se possibile, e provando magari con i tagli del esterni al centro, con Danilo che potrebbe soffrire la rapidità di calciatori come Kluivert.

PUNTI DEBOLI – Il Bologna ha segnato zero gol. Fa una fatica mostruosa a costruire un'azione, che risulta sempre lenta e prevedibile con un giro palla che termina con lo scarico sulla mezzala, sugli esterni o con il lancio lungo. Ecco perché Inzaghi sta pensando a un cambio di modulo, passando dal 3-5-2 al 4-4-1-1 per dare più qualità sugli esterni, dando comunque protezione alla difesa.

GIOCATORI CHIAVE – Dzemaili è il giocatore che ha tentato più tiri tra i suoi compagni: 9, al momento, di cui uno solo nello specchio della porta. La Roma dovrà stare attenta alle sue conclusioni dalla distanza e anche alla velocità di Okwonkwo, che dovrebbe affiancare Santander in attacco. Il nigeriano è rapido, tenta spesso il dribbling e potrebbe colpire in contropiede una difesa molto alta come quella della Roma.

La probabile formazione del Bologna
Bologna (4-4-1-1):
 Skorupski; Mbaye, Danilo, De Maio, Dicks; Orsolini, Nagy, Dzemaili, Mattiello; Okwonkwo, Santander. All.: Inzaghi.