L'avversario - L'importanza di Acerbi, la strategia della Lazio e le difficoltà difensive

29.09.2018 11:45 di Alessandro Carducci Twitter:    vedi letture
L'avversario - L'importanza di Acerbi, la strategia della Lazio e le difficoltà difensive
Vocegiallorossa.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Dopo la vittoria contro il Frosinone, sarà la Lazio di Simone Inzaghi a testare l'effettivo stato di forma dei giallorossi in un derby delicatissimo per il futuro prossimo della squadra di Di Francesco.

PUNTI DI FORZA – La Lazio ha cambiato molto poco in estate e la continuità è un punto di forza molto importante per i biancocelesti. La squadra di Simone Inzaghi è molto abile nell'attirare nella propria metà campo gli avversari per poi colpirli in contropiede e verticalizzare rapidamente per Immobile. Bravi, in qualità di assistman, Parolo, Milinkovic-Savic (ancora non al meglio) e Lulic, che dà un grande apporto in fase offensiva e non è un caso che la Lazio attacchi di più, e con più qualità, dalla fascia sinistra. In difesa, Acerbi si è preso le chiavi del rapporto ed è il migliore per rendimento.

PUNTI DEBOLI – La Lazio tende a sprecare molto e a non chiudere le partite e, con una difesa non sempre impeccabile (molti gli errori individuali), il rischio per i biancocelesti è di consentire agli avversari di riaprire la partita in ogni momento. In contropiede, la squadra di Simone Inzaghi ha mostrato di poter soffrire e gli inserimenti tra le linee potrebbero mettere in difficoltà il club biancoceleste.

GIOCATORI CHIAVE – Acerbi, Leiva e Immobile compongono l'ossatura della Lazio. Il primo ha sostituito de Vrij e lo sta facendo molto bene, primeggiando nelle statistiche sui contrasti e sui duelli aerei vinti. Leiva è la mente della squadra e Immobile è l'uomo ideale per sfruttare le rapide verticalizzazioni.

La probabile formazione della Lazio.
Lazio (3-5-1-1): Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Wallace; Marusic, Parolo, Leiva, Milinkovic, Lulic; Luis Alberto; Immobile. All.: Inzaghi.