L'avversario - Colpire in contropiede e tra le linee

02.11.2019 10:40 di Alessandro Carducci Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Alessandro Carducci
© foto di Insidefoto/Image Sport
L'avversario - Colpire in contropiede e tra le linee

Sarà il Napoli di Ancelotti a sfidare la Roma questo pomeriggio nel match dell’Olimpico (ore 15:00).

PUNTI DI FORZA – Le due squadre hanno la stessa differenza reti, con i campani che hanno segnato e subìto due gol in più. La squadra azzurra gioca con una ragnatela infinita di passaggi, in modo tale che chi ha il pallone abbia almeno 2-3 soluzioni per scaricare la palla. Il Napoli predomina nel possesso della palla e impiega parecchio tempo per andare in gol (soprattutto nella ripresa e dalla fascia sinistra) per aspettare di trovare un varco per l’inserimento di centrocampista o di un terzino. Le punte fanno molto movimento e vengono incontro o danno ampiezza per creare lo spazio per l’inserimento dei centrocampisti.
Il Napoli è così tra le squadre a tirare di più in Serie A ma anche tra i club a effettuare più cross per cercare la testa di Milik.

PUNTI DEBOLI – Portando molti giocatori in fase offensiva, una volta recuperata la palla si può fare male agli azzurri in contropiede.
Inoltre, la Roma dovrà essere brava a trovare lo spazio che spesso i campani lasciano tra difesa e centrocampo. Il trequartista giallorosso dovrà essere abile a farsi trovare libero tra le linee e da lì far male alla difesa avversaria. La Roma è inoltre più forte nei duelli aerei, altra arma a disposizione di Paulo Fonseca.

GIOCATORI CHIAVE – Quando è in forma, Kalidou Koulibaly è difficilmente superabile. Bravo nella corsa, abile nel gioco aereo e intelligente nel cercare l’anticipo, il difensore del Napoli guida la retroguardia campana mentre a centrocampo la qualità di Fabian e le sue linee di passaggio possono essere un’arma in per Ancelotti. Infine, in avanti Mertens potrebbe far male alla difesa giallorossa con la sua rapidità e agilità.

La probabile formazione del Napoli (4-4-2): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Hysaj; Callejon, Zielinski, Fabian Ruiz, Insigne; Milik, Mertens.