L'avversario - Cambia la pelle ma non la filosofia del Sassuolo

15.09.2019 15:50 di Alessandro Carducci Twitter:    Vedi letture
L'avversario - Cambia la pelle ma non la filosofia del Sassuolo

Sarà il Sassuolo di Roberto De Zerbi a sfidare la Roma nel match di domenica allo stadio Olimpico (ore 18:00).

PUNTI DI FORZA – Il Sassuolo ha mantenuto lo stesso allenatore e la stessa filosofia di gioco dello scorso anno. Ha perso giocatori chiave come Demiral e soprattutto Sensi ma l’innesto di Obiang davanti alla difesa può dare più equilibrio e forza fisica al club emiliano. Partito Sensi, i neroverdi hanno virato su un giovane promettente come Traoré, in prestito dalla Juventus. L’ivoriano ha margini di miglioramento enormi ma già adesso è bravo a formare i triangoli tanto cari a De Zerbi e a gettarsi nello spazio per andare a concludere a rete. Un giocatore con caratteristiche diverse da Sensi ma che si sposa bene con il rapido gioco degli emiliani. Un gioco fatto di triangolazioni e di una rete di passaggi che deve portare velocemente in porta.
In avanti, Caputo fa moltissimo movimento e apre lo spazio per gli inserimenti di Berardi o dei centrocampisti. Il Sassuolo ha cambiato alcuni interpreti ma la filosofia offensiva è rimasta la stessa.

PUNTI DEBOLI – Praticando un gioco offensivo e non tentando minimamente di chiudersi nella propria metà campo, è facile pescare scoperta la difesa del Sassuolo scoperta in contropiede.
De Zerbi vuole inoltre che i suoi giocatori costruiscano l’azione dal basso, uscendo palla al piede dalla propria metà campo e il pressing, esercitato con ordine ed efficacia, può mettere il Sassuolo in difficoltà facendo perdere palla ai giocatori neroverdi.
Gli emiliani potrebbero inoltre soffrire sulle palle alte in area di rigore.

GIOCATORI CHIAVE – Obiang darà equilibrio e fisicità al Sassuolo. Duncan è fondamentale per la fase di contenimento ma è anche il calciatore ad aver più effettuato passaggi chiave, finora. Traoré ha tutte le qualità per far parte del gioco associativo degli emiliani e può inoltre inserirsi bene negli spazi creati da Berardi e Caputo, quest’ultimo fondamentale nello scacchiere offensivo del Sassuolo e reduce dall’ottima stagione a Empoli.

Probabile formazione del Sassuolo
Sassuolo (4-3-1-2): Consigli; Muldur, Marlon, Ferrari, Peluso; Traoré, Obiang, Duncan; Berardi, Caputo, Boga.
All.: Roberto De Zerbi.