Il penalty è un tabù: il dato a confronto con la scorsa stagione

11.01.2022 21:45 di Andrea Gonini   vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Andrea Gonini
Il penalty è un tabù: il dato a confronto con la scorsa stagione
Vocegiallorossa.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

“Nino non aver paura, di sbagliare un calcio di rigore”, cantava Francesco De Gregori nella sua Leva calcistica del ’68. In effetti, in questa prima parte di stagione, il dato sui penalty non sorride di certo agli uomini di José Mourinho: 4 rigori conquistati e solo uno trasformato. Fonseca, invece, lo scorso anno poteva vantare l'83% di realizzazione (su 12 rigori 10 messi a segno).
La statistica è chiara: la percentuale di realizzazione, fino ad adesso, è pari al 25%. Nessun'altra squadra italiana ha fatto peggio della Roma. Per adesso l'unico rigore trasformato porta la firma di Jordan Veretout, nel derby perso per 3-2 lo scorso settembre. Proprio il francese che, nella passata stagione, sembrava essere diventato un cecchino infallibile dagli 11 metri (6 su 6), è già a quota due rigori sbagliati: uno contro lo Zorya in Conference League, mentre l'altro, il più pesante, contro la Juventus nel match di andata finito 1-0 per i bianconeri. Stessa sorte è toccata anche a Lorenzo Pellegrini: nell'ultima partita disputata, persa per 3-4 e sempre contro gli uomini di Allegri, ha avuto la responsabiltà di prendersi il pallone dal dischetto ma non la freddezza di trasformarlo. Una vera e propria maledizione dunque, avvalorata dal fatto che l'ultimo rigore sbagliato in campionato sia proprio contro la stessa squadra, Juventus, e parato dallo stesso portiere, Szczęsny. Il capitano giallorosso, però, non pecca di certo di personalità, lo ha dimostrato anche lui nella stagione scorsa con quello realizzato contro il Manchester United ad Old Trafford che valse il momentaneo 1-1 in semifinale di Europa League.
La speranza è che questo score negativo possa migliorare in qualche modo, un cambio di rotta. Non a caso i due fallimenti dagli undici metri in campionato hanno portato alla Roma a non cogliere a pieno l’occasione di agguantare punti validi per scalare la classifica. Servirà più freddezza e cinismo sotto porta affinché Mourinho possa far affidamento sui suoi.

Prossima partita: Roma-Cagliari, domenica 16 gennaio ore 18:00.
Probabile formazione (4-2-3-1): Rui Patricio; Karsdorp, Mancini, Smalling, Vina;  Maitland-Niles, Veretout; Mkhitaryan, Pellegrini, zANIOLO; Abraham
Ballottaggi: -
In dubbio: El Shaarawy.
Diffidati: -
Squalificati: Ibanez, Cristante.
Indisponibili: Spinazzola (rottura del tendine d’Achille sinistro), Fuzato (positività al COVID-19), Diawara (Coppa d'Africa), Darboe (Coppa d'Africa).