Il minutaggio dei romanisti: Ibanez sempre presente, Pellegrini e Smalling sul podio. Wijnaldum utilizzato più di Camara e Vina messi insieme

21.09.2022 12:50 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
Il minutaggio dei romanisti: Ibanez sempre presente, Pellegrini e Smalling sul podio. Wijnaldum utilizzato più di Camara e Vina messi insieme
Vocegiallorossa.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Approfittando della sosta per le nazionali, è tempo di piccoli bilanci nonostante siamo ancora agli inizi essendosi disputate sette partite (più due di Europa League).

José Mourinho è un tecnico che difficilmente opta per il turnover, limitando al minimo i cambi come abbiamo visto soprattutto nella passata stagione. Quest’anno, invece, complice una rosa inizialmente più profonda lo Special One ha cercato di dar spazio maggiormente anche alle cosiddette riserve.

Dopo sette match di Serie A, sono solo due i calciatori della Roma che non hanno saltato nemmeno un minuto. Oltre alla “certezza” Rui Patricio, troviamo Roger Ibanez, primo giocatore di movimento sempre presente. In seconda posizione troviamo il capitano Pellegrini con 611’ mentre sul gradino più basso Smalling con 605’.

A seguire, spiccano i 585’ di Cristante rimasto in campo 20’ di più rispetto ad Abraham, mentre Dybala è stato gestito (almeno fino a ieri) venendo spesso sostituito, motivo per il quale è fermo a 473’. Curioso il minutaggio degli esterni destri Celik e Karsdorp, che hanno una differenza di appena 2’ (349’ il turco e 347’ l’olandese).

Solo 213’ Zaniolo che paga però la lussazione alla spalla subita contro la Cremonese e gli 11’ di Wijnaldum, un numero fino a gennaio non sarà aggiornato a causa della rottura della tibia. A 0’, infine, ci sono i portieri Svilar e Bove, oltre a Volpato (che però ha giocato in Europa League) e allo sfortunato Darboe.

ALCUNE CONSIDERAZIONI – Il fatto che Ibanez non sia mai stato sostituito dipende da due fattori. Innanzitutto, diamo merito alla crescita evidente del difensore giallorosso, un qualcosa che non è passato inosservato nemmeno per il CT del Brasile Tite, che ha deciso per la prima volta di convocarlo. Inoltre, l’infortunio di Kumbulla durante Roma-Monza ha sicuramente inciso nelle scelte di Mourinho, che ha perso il primo (e praticamente unico) ricambio per la sua difesa a tre. A tal proposito, è stato costretto agli straordinari anche Smalling, che era partito in panchina contro i brianzoli e poi gettato nella mischia dopo il ko dell’albanese. Pur non ancora ai livelli di Euro 2020, Spinazzola è da considerarsi pienamente recuperato come dimostrano i 504’ sul terreno di gioco. Complice il ko di Karsdorp (operato al menisco), è destinato a crescere il minutaggio di Celik così come quello di Belotti, arrivato a 90’ tutti da subentrato. Infine, Camara e Vina hanno giocato in campionato meno di Wijnaldum, essendo stati utilizzati rispettivamente per 9’ e 1’.

Il minutaggio dei giocatori della Roma dopo 7 giornate di Serie A

630’ Ibanez
630’ Rui Patricio
611’ Pellegrini
605’ Smalling
585’ Cristante
565’ Abraham
557’ Mancini
504’ Spinazzola
473’ Dybala
469’ Matic
349’ Celik
347’ Karsdorp
213’ Zaniolo
158’ Zalewski
120’ El Shaarawy
90’ Belotti
42’ Kumbulla
24’ Shomurodov
22’ Bove
12’ Wijnaldum
9’ Camara
1’ Vina
0’ Volpato
0’ Darboe
0’ Svilar
0’ Boer