Il feeling di Dzeko con San Siro tra passato, presente e futuro

17.04.2019 21:24 di Jacopo Simonelli Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Jacopo Simonelli
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Il feeling di Dzeko con San Siro tra passato, presente e futuro

La Roma si aggrappa a Edin Dzeko per non perdere il treno Champions. I gol del bosniaco saranno fondamentali da qui a maggio per centrare l'obiettivo. Sabato ha piegato l'Udinese e regalato tre punti pesanti a Ranieri, spaccando la partita al momento decisivo. Ancora più importante: è tornato a segnare in una gara casalinga di campionato, cosa che gli mancava da un anno. L'astinenza è finalmente finita, il bosniaco ha spezzato l'incantesimo. Sorridono tutti perché c'è una Roma con Dzeko e una senza. Inutile specificare come la prima sia decisamente migliore, tra gol e soprattutto esperienza del 9. Ora c'è l'esame Inter di Spalletti, quello con cui Edin segnò 39 reti stagionali e si prese anche qualche frecciata sulla sua poca cattiveria in zona gol. I nerazzurri sono alle prese con il caso Icardi e Dzeko intriga non poco al DS Ausilio. Sarebbe il profilo ideale per sostituire l'eventuale addio dell'argentino e far crescere con calma Lautaro Martinez. Il contratto di Dzeko scadrà nel 2020, ci sarà tempo per parlarne a bocce ferme. Ora conta solo il presente, cioè l'inseguimento europeo della Roma. L'ex Manchester City, dopo aver interrotto il digiuno casalingo, prenota un'altra svolta: non segna in due partite consecutive di campionato dall'ottobre 2017. Quel periodo Edin era on fire: colpì in 5 partite di fila, segnò 7 gol. L'ultima magia della serie, guarda caso, arrivò proprio a San Siro, sponda rossonera. Dzeko sbloccò la partita contro il Milan, poi vinta. Mica male come auspicio. Alla Scala del calcio finora Dzeko ha segnato 3 volte, mai però all'Inter. Non sarebbe sbagliato iniziare sabato.

Prossima partita: Inter-Roma (sabato 20 aprile ore 20:30)
Probabile formazione (4-2-3-1): Mirante; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Cristante, Pellegrini; Ünder, Zaniolo, El Shaarawy; Dzeko.
Ballottaggi: Nzonzi/Pellegrini, Pellegrini/Zaniolo, Zaniolo/Ünder.
In dubbio: Nzonzi.
Indisponibili: Santon, Karsdorp, De Rossi.
Diffidati: Cristante, Zaniolo, Florenzi, Schick.
Squalificati: -