Gli incroci tra Ranieri e la Roma in campionato, bilancio negativo per i giallorossi: solo 4 vittorie contro le 7 del tecnico. L'ultimo precedente però sorride ai capitolini

02.01.2021 20:45 di Danilo Budite Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Danilo Budite
Gli incroci tra Ranieri e la Roma in campionato, bilancio negativo per i giallorossi: solo 4 vittorie contro le 7 del tecnico. L'ultimo precedente però sorride ai capitolini
Vocegiallorossa.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Nel primo match del 2021, la Roma troverà una cara vecchia conoscenza, Claudio Ranieri, oggi alla guida della Samp. Due esperienze sulla panchina giallorossa per l'allenatore testaccino, uno scudetto sfiorato e un addio a dir poco malinconico in concomitanza con quello di Daniele De Rossi. Un rapporto molto stretto quello tra Ranieri e la Roma, fatto però anche di molte sfide da avversario. Vediamo dunque i precedenti tra il tecnico e i capitolini in campionato.

CAGLIARI - Il primo incontro tra Ranieri e la Roma risale all'ormai lontanissima stagione 1990/91. Il doppio confronto tra i giallorossi e i sardi guidati dal mister Ranieri si conclude a reti bianche, due 0-0 che tengono subito in equilibrio assoluto l'ago della bilancia del confronto.

NAPOLI - L'anno successivo il tecnico romano lascia la Sardegna e siede sulla panchina del Napoli. Quando incrocia la Roma il risultato è ancora un pareggio, 1-1, con Zola che risponde al vantaggio giallorosso di Di Mauro. Al ritorno invece arriva il primo successo di Ranieri contro i giallorossi, un rocambolesco 3-2 al San Paolo, con gli azzurri che hanno ribaltato lo 0-2 con cui la Roma aveva concluso il primo tempo.
Nella stagione successiva arriva un'altra vittoria del tecnico di Testaccio, col Napoli che supera la Roma al San Paolo col risultato di 2-1 grazie alle reti di Daniel Fonseca e Careca. Non ci sarà poi un confronto nel girone di ritorno, visto che a novembre il Napoli esonera Ranieri dopo l'eliminazione dalla Coppa UEFA per mano del PSG e la dura sconfitta subita in campionato dal Milan per 5-1.

FIORENTINA - Dopo l'esperienza campana Ranieri si accasa alla Fiorentina, riportando immediatamente i toscani in Serie A. La sfida con la Roma arriva l'11 dicembre 1994 e ancora una volta viene vinta dal tecnico, 1-0 con l'autogol decisivo di Amedeo Carboni. Nel match di ritorno arriva però, finalmente, la prima vittoria giallorossa: un secco 2-0 con le marcature di Balbo e Totti.
Nei due anni successivi in cui Ranieri rimane alla guida della Fiorentina, il bilancio nelle sfide con la Roma è in perfetta parità. Nella stagione 95/96 il match di andata finisce 2-2: a una doppietta di Balbo rispondono Robbiati e Batistuta, ma il match di ritorno vede il netto successo dei giallorossi al Franchi col risultato rotondo di 1-4. Vantaggio viola con Batistuta, poi dilaga la Roma con le doppiette di Balbo e Delvecchio.
Ancora un pareggio tra Fiorentina e Roma nel match d'andata della stagione successiva. Pirotecnico 3-3 all'Olimpico con i giallorossi che vanno in vantaggio con un rigore di Balbo, prima di essere rimontati dalla marcature di Rui Costa e Batistuta. Nel secondo tempo Delvecchio riporta in parità il risultato, ma dopo soli due minuti ancora Batistuta sigla il sorpasso viola. Nel finale Totti fissa il risultato sul definitivo 3-3. Nel ritorno dell'Olimpico è la Fiorentina a spuntarla, 2-1 con la rete di Robbiati e l'autogol di Petruzzi. Inutile il gol di Balbo che accorcia le distanze.
Al termine della stagione 1996/97 Ranieri lascia poi l'Italia e passerà qualche anno prima di tornare a sfidare la Roma, con cui gode, al momento della partenza per la Spagna, di un bilancio in positivo fatto di 4 vittorie, 5 pareggi e 2 sole sconfitte.

JUVENTUS - Circa dieci anni dopo l'ultimo confronto, Ranieri si ritrova ad affrontare la Roma alla guida di una delle rivali storiche: la Juventus. Il primo incrocio del nuovo secolo tra il tecnico e i giallorossi finisce in parità, 2-2 all'Olimpico con Trezeguet e Iaquinta che rispondono alla doppietta di Francesco Totti. Al ritorno è ancora Ranieri a spuntarla, con i bianconeri che si impongono per 1-0 con la firma di Alex Del Piero.
La stagione successiva il confronto tra quello che l'anno dopo sarebbe stato alla guida della Roma e i giallorossi è ancora più impietoso. All'andata al Delle Alpi la Juventus vince 2-0 con le reti di Marchionni e Del Piero. Al ritorno all'Olimpico il trionfo bianconero è roboante: 4-1 con la doppietta di Iaquinta e le reti di Mellberg e Nedved. Loria a siglare il gol della bandiera per i giallorossi.

INTER - Dopo lo scudetto sfiorato nella stagione 2009-2010, Claudio Ranieri torna da avversario all'Olimpico il 5 febbraio 2012, alla guida dell'Inter. All'Olimpico va in scena una delle migliori prestazioni offerte dalla Roma di Luis Enrique: una netta vittoria col risultato di 4-0, firmato Juan, Borini, doppietta per lui, e Bojan.

SAMPDORIA - Nella scorsa stagione la Roma ha ottenuto 4 punti contro i blucerchiati guidati da Ranieri. 0-0 all'andata, nel match d'esordio del tecnico sulla panchina blucerchiata, 2-1 invece al ritorno, nella prima partita post lockdown dei giallorossi. Il vantaggio di Gabbiadini in quell'occasione è stato rimontato dalla doppietta di Dzeko.

BILANCIO - 18 i confronti tra la Roma e Ranieri e un bilancio negativo per i giallorossi. Sono soltanto 4 infatti le vittorie dei capitolini, a fronte delle 7 del tecnico testaccino. 7 anche i pareggi. A più riprese l'attuale tecnico della Sampdoria ha dimostrato di saper mettere in difficoltà la Roma, sia nella prima parte della sua carriera che nella seconda. Manca al tecnico la vittoria da ex, ossia dopo l'esperienza in giallorosso. Probabilmente la distanza tra la Roma e le varie squadre con cui Ranieri ha battuto i giallorossi è sempre stata minore tra quella che intercorre ora tra i capitolini e la Sampdoria, ma i numeri dei precedenti testimoniano al meglio il fatto che Ranieri sa sempre come mettere in difficoltà la sua ex squadra, e l'ha dimostrato anche lo 0-0 di quest'anno. Servirà dunque anche sfidare i numeri per ricominciare al meglio questa seconda parte di stagione e continuare a sperare in una preziosa qualificazione Champions.