Di Francesco attende l'arma Perotti

04.09.2018 15:08 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
Di Francesco attende l'arma Perotti
Vocegiallorossa.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Dopo la sconfitta contro il Milan, il morale nell’ambiente giallorosso non è certo dei migliori. I capitolini, infatti, hanno totalizzato 4 punti nelle prime tre giornate e si ritrovano già a 5 lunghezze dai pluricampioni d’Italia della Juventus.

Il prossimo impegno al rientro dalla sosta delle nazionali è all’Olimpico contro il Chievo, apparentemente morbido sulla carta e ideale per avvicinarsi con più certezze all’esordio in Champions League nella tana del Real Madrid.

A tal proposito, Eusebio Di Francesco spera di riavere a disposizione Diego Perotti. L’attaccante argentino ancora deve debuttare nella stagione 2018/2019 a causa del problema alla caviglia accusato prima dell’incontro con il Torino, rivelatosi più grave del previsto. Nei 270’ sin qui disputati, la Roma ha incontrato non poche difficoltà e, se non fosse stato per il guizzo di Dzeko contro i granata nel recupero, il bottino sarebbe stato ancor più esiguo.

Il Monito scalpita e, approfittando della pausa, lavorerà maggiormente per tornare a pieno regime nelle rotazioni del mister. Infatti, l’out di sinistra del tridente è ancora alla ricerca del posto fisso: con il Torino è toccato a El Shaarawy, nei primi 45’ con l’Atalanta a Pastore mentre con il Milan si è optato per le due punte.

Perotti, dunque, potrebbe essere l’uomo in più per il primo tour de force stagionale, quell’arma in più per spaccare le partite con i suoi dribbling a saltare l’uomo e i suoi assist per Dzeko. La sfortuna ha privato Di Francesco di uno dei suoi uomini di maggiore qualità con la palla tra i piedi e, con un El Shaarawy troppo discontinuo e un Kluivert sì promettente ma che non si deve caricare di troppe responsabilità per la sua età, il Monito sarà una piccola certezza una volta che avrà recuperato dall’infortunio alla caviglia. Magari già contro il Chievo, dal momento che il rientro in gruppo è previsto tra la fine di questa settimana e l'inizio della prossima.