Da Udine all'Udinese: il ritorno di Pedro

10.02.2021 22:49 di Danilo Budite Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Danilo Budite
Da Udine all'Udinese: il ritorno di Pedro
Vocegiallorossa.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Esattamente un girone fa arrivava la prima firma giallorossa di Pedro. Un missile da fuori area che buca Musso e regala i primi tre punti della stagione a Paulo Fonseca. Sembra passata un'eternità da quel momento in cui ci si rese conto di che campione fosse arrivato a Roma. Dopo aver vinto tutto con Barcellona e Chelsea, Pedro aveva scelto la maglia giallorossa per continuare la sua strepitosa carriera. L'inizio è stato ottimo, tra i migliori nelle prime due uscite con Verona e Juventus. Pedro a Udine ha trovato il suo primo gol con la maglia della Roma. Ammirando l'inizio stagione dello spagnolo sembrava davvero difficile immaginare una Roma senza Pedro. La splendida armonia tra i tre attaccanti aveva portato Fonseca a reinventare Pellegrini in mediana e il tridente Pedro-Mkhitaryan-Dzeko sembrava davvero intoccabile. A un girone di distanza però la realtà è ben diversa: la stella di Pedro si è progressivamente eclissata tra infortuni e prove incolore. Qualche problema di troppo ha frenato lo spagnolo, che non è riuscito a mantenere alto il proprio rendimento. Ora però Pedro è pronto a tornare e l'Udinese può essere nuovamente un punto di inizio per l'ex Barcellona.

FORZE FRESCHE - Il rientro di Pedro può essere una carta decisiva per Fonseca per questa seconda parte di stagione. Posto il fatto che al momento lo spagnolo parte dietro nelle gerarchie, perché togliere Mkhitaryan e Pellegrini dalla trequarti pare molto difficile e il numero 7 ha dimostrato di rendere meno in mediana, l'apporto di Pedro può essere comunque prezioso. Spesso sono mancate le alternative dalla panchina in grado di dare una svolta a partite bloccate o complesse e la vivacità dello spagnolo può essere decisiva anche a gara in corso. Inizialmente rivederlo titolare sembra difficile, ma specialmente all'epoca dei cinque cambi molte partite si vincono con le sostituzioni e Pedro dalla panchina può essere un'arma davvero preziosa.

TALISMANO - Il ritorno di Pedro sarà importante anche per un altro grande obiettivo stagionale della Roma: l'Europa League. Lo spagnolo è il giocatore che ha vinto più trofei europei nella competizione, il suo apporto può davvero risultare decisivo in una palcoscenico dove l'esperienza e l'abitudine a giocare certe partite contano tantissimo. Inoltre sarà importante anche in ottica rotazioni: con lui ed El Shaarawy finalmente Fonseca avrà a disposizione più armi offensive e potrà gestire le forze in attacco tra campionato e coppa.

Prossima partita: Roma-Udinese, domenica 14 febbraio ore 12:30
Probabile formazione (3-4-2-1): Pau López; Mancini, Ibañez, Kumbulla; Karsdorp, Villar, Veretout, Spinazzola; Pellegrini, Mkhitaryan; Džeko.
Ballottaggi: Džeko-Borja Mayoral.
In dubbio:  Smalling.
Diffidati: Bruno Peres, Cristante, Ibañez, Villar, Kumbulla.
Squalificati: -
Indisponibili: Zaniolo (rottura legamento crociato ginocchio sinistro).