Chievo mai vincente in casa contro la Roma, Corini cerca l'impresa: analisi e statistiche

15.12.2012 17:00 di Simone Francioli   vedi letture
Chievo mai vincente in casa contro la Roma, Corini cerca l'impresa: analisi e statistiche
Vocegiallorossa.it
© foto di Nicolo' Zangirolami/Image Sport

Superato senza troppi patemi l’ottavo di finale della Tim Cup, i giallorossi sono attesi ora dalla trasferta di Verona contro il Chievo di Eugenio Corini. L’obiettivo è il raggiungimento dei cinque successi di fila in campionato, serie che alla Roma manca dall’aprile 2010. Sulla strada di Zeman ci sono i clivensi, senza vittorie sul terreno amico da un mese e mezzo: di seguito analisi e statistiche.

Bilancio generale contro la Roma: la partita del “Bentegodi” sarà la prima per Corini da avversario dei giallorossi. Amaro l’ultimo ricordo da calciatore in match con i capitolini: il 16 gennaio 2008 il Torino perse 4-0 all’Olimpico nel ritorno degli ottavi di finale di Coppa Italia (in rete due volte Totti, Giuly e Mancini). Fu assente nelle successive tre sconfitte dei granata al cospetto della Roma.

Vs Zeman: nessun incrocio finora con il tecnico boemo. L’ultima sfida da rivali, seppur con Corini protagonista da calciatore, rimane quella del 20 febbraio 2005 al “Barbera” di Palermo: i padroni di casa sconfissero il Lecce di Zeman per 3-2. Tabellino firmato da Konan, Santana (doppietta per entrambi) e Toni.

La Tattica: Già quattro gli schieramenti utilizzati nella sua esperienza al Chievo. Partito con il 4-3-3, modulo al quale si è più affidato nella finora breve carriera da allenatore, ha virato quindi verso il 4-3-1-2, sperimentando nel percorso il 3-5-2 (messo subito da parte dopo il disastroso 5-1 di Milano) e il 4-4-2, vincente nella recente trasferta di Genova. L’opzione più probabile per domenica è quella di una nuova gara con il rombo a centrocampo, visto anche nel successo ottenuto in Sardegna nell’ultima giornata.
In difesa una sola novità rispetto al 2-0 raccolto a “Is Arenas”: al centro ci sarà il rientro di Andreolli, squalificato a Cagliari, con Dainelli protagonista al suo fianco. Ritorno in panchina per lo sloveno Cesar, mentre sulle fasce conferma per Sardo a destra e Dramé a sinistra. Il terzino senegalese si fa preferire per corsa e tenuta fisica: nonostante il Chievo attacchi maggiormente dal lato destro (37%), è il senegalese che effettua più cross in fase offensiva (37 in 10 apparizioni, 21 invece per Sardo in 11 partite disputate).
Non al meglio della condizione Luciano, Cruzado e Vacek, il rombo di centrocampo dovrebbe essere lo stesso di Cagliari. Davanti alla difesa Luca Rigoni, il duo Cofie-Guana come interni e Hetemaj a svolgere il ruolo di trequartista. Qualità non eccelsa dunque per la mediana clivense, abile però in interdizione e nel pressing sui rivali. Importante l’assenza di Luciano, miglior assistman della squadra con tre passaggi risolutori collezionati finora. Da non escludere la possibile scelta di Théréau come trequartista e l’ingresso di Pellissier dal primo minuto in avanti.
Il francese è il favorito per affiancare Paloschi, giocatore più in forma del team veneto. Ottimo lo score del trio Pellissier-Théréau-Paloschi: undici reti in tre, realizzate su un totale di quarantasei conclusioni tentate. Chievo dunque che non soffre in fase di finalizzazione, ma rimane tuttavia una delle squadre che arriva meno volte nella trequarti rivale. Di Michele, top scorer contro i giallorossi, partirà dalla panchina insieme a Marco Rigoni e Stoian, autore sinora di due marcature.

Goleador Roma vs Chievo:
Totti 8
Destro 5 (Genoa e Siena). Squadra cui ha segnato più reti.
De Rossi 4
Taddei 3 (il primo con il Siena)
Perrotta 2
Daniele De Rossi: mai sconfitto in 15 incontri dinanzi ai veronesi (7 vittorie e 8 pareggi).

Goleador Chievo vs Roma:
Di Michele 5 (Udinese, Palermo e Lecce)
Pellissier 3
Paloschi 2 (Genoa)
Hetemaj (Brescia), Moscardelli e Luciano 1
Luciano Siqueira de Oliveira: 15 sfide alla Roma, nessuna vittoria. Stessa situazione per Sammarco (13) e Pellissier (15, in panchina in Roma-Chievo 0-1 del 12 gennaio 2003).

Statistiche rilevanti Chievo:
- Solo il Siena calcia meno in porta dei gialloverdi (3.6 contro 3.4 tiri nello specchio per match).
- In relazione ai gol realizzati, è il team che segna maggiormente nell’ultimo quarto d’ora (8, 42% del totale). In termini generali fanno meglio solamente Milan (10) e Roma (9).
- 100%: è la percentuale di sconfitte giunte quando il Chievo è passato in svantaggio. E’ accaduto in otto circostanze (Parma, Lazio, Juventus, Palermo, Inter, Milan, Napoli, Catania). Record negativo eguagliato solo dal Palermo (otto anche per i siciliani).
- Alberto Paloschi: cinque reti su sei conclusioni tentate e una segnatura ogni 48 minuti. Nessuno ha una ratio migliore nel nostro campionato, fatta eccezione per Nicolás López (1 ogni 28 e 1/1, ma appena due presenze accumulate). In Europa, tra coloro con almeno cinque presenze nei maggiori campionati, è superato solamente da Sidney Sam (Bayer Leverkusen) e Ömer Şişmanoğlu (Antalyaspor).

Curiosità: Il Chievo non batte la Roma dal gennaio 2003 (0-1 all’Olimpico). Da allora, ottenuti nove pareggi e otto sconfitte. Gialloblù mai vincenti in casa contro i giallorossi.

La probabile formazione del Chievo Verona