Cesena-Roma - I duelli del match

22.03.2015 17:00 di Yuri Dell'Aquila Twitter:    vedi letture
Cesena-Roma - I duelli del match
Vocegiallorossa.it
© foto di Federico De Luca

Dopo l'eliminazione in Europa League per mano della Fiorentina e la conseguente contestazione da parte dei tifosi, la Roma di Rudi Garcia torna a giocare in campionato affrontando al "Manuzzi" il Cesena di Di Carlo per proteggere il secondo posto dagli assalti di Lazio e Napoli.

VoceGiallorossa.it, come di consueto, vi propone i duelli che decideranno il match.

MANOLAS/DEFREL - Il pareggio senza reti ottenuto con il Chievo Verona nella scorsa trasferta ha posto fine a una striscia negativa che vedeva i giallorossi subire reti lontano dall'Olimpico da quattro partite consecutive. A Kostas Manolas il compito di fronteggiare l'attaccante più pericoloso dei padroni di casa, quel Defrel che in stagione ha già timbrato il cartellino sei volte, comprese le reti contro la Lazio e contro l'Inter nell'ultima giornata di campionato. All'andata per il francese furono solamente 39 i minuti giocati, ma proprio da quel match ebbe inizio la sua ascesa per un minutaggio sempre maggiore.

NAINGGOLAN/CARBONERO - Scontata la doppia squalifica in Campionato e in Europa League torna a indossare una maglia da titolare il centrocampista belga. Senza di lui, i giallorossi hanno sofferto troppo in mezzo al campo, mancando di grinta e corsa, lasciando spesso e volentieri agli avversari il pallino del gioco. Il numero 4, dopo un avvio molto positivo in fase di realizzazione, non trova la via del gol dalla 15esima giornata di campionato, rete che tra l'altro valse i tre punti, e nella gara di oggi dovrà vedersela con un quasi giallorosso, Carlos Carbonero. Il colombiano è stato acquistato dalla Roma in collaborazione con la squadra bianconera, che dovrebbe gettarlo nella mischia a causa della defezione di Brienza, come già accaduto nella sfida all'Inter, risultando uno dei più positivi.

LJAJIC/LEALI - L'esterno serbo è il miglior marcatore stagionale della Roma, nonostante non sia ancora arrivato in doppia cifra, fermo a 8 reti, ed è a lui che la squadra giallorossa si aggrappa per porre fine alla sterilità offensiva degli ultimi tempi, causa dei pochissimi pericoli creati ai portieri avversari di volta in volta. Rivale di oggi uno degli estremi difensori più promenttenti del nostro panorama nazionale, il classe Juventus Leali, che fino a qui ha difeso la porta del Cesena in 25 occasioni, incassando 44 reti e mantenendo inviolata la propria porta in 4 occasioni (Parma, Inter, Udinese e Palermo). Il classe '93, a causa di un'espulsione rimediata nella gara precedente, saltò il match dell'andata contro i giallorossi.