Catania – Roma 1960: pari di Lojacono, 1-1 al Cibali per la Roma di Manfredini e Foni

04.05.2014 10:00 di Massimiliano Spalluto   vedi letture
Catania – Roma 1960: pari di Lojacono, 1-1 al Cibali per la Roma di Manfredini e Foni
Vocegiallorossa.it
© foto di Federico Gaetano

Pareggio difficile per la squadra allenata dal mister Alfredo Foni. La Roma inaugurò il torneo mettendo a segno il suo record di quattro vittorie consecutive nelle prime quattro gare (già fatto registrare nel 1952 – '53), da allora mai ripetuto fino all'exploit di dieci successi messo a segno in questo campionato. Uomo simbolo di quell'avvincente avvio fu Pedro Manfredini. Il mitico “Piedone” firmò ben 15 reti nelle prime nove partite, realizzando quattro triplette di cui una in trasferta nel derby, in una sfida in cui la Roma s'impose per 4 gol a 0. Il match con gli etnei arrivò alla decima giornata; a siglare la rete del pareggio fu Francisco Ramon Lojacono. Raccogliendo una palla respinta dalla barriera su una punizione calciata sempre da lui, il forte attaccante argentino naturalizzato italiano infilò con un tiro di straordinaria potenza la porta siciliana. Il 1960 – '61 fu l'anno in cui la Roma, terminata al quinto posto nella classifica finale, diede la scalata alla Coppa delle Fiere conquistata poi nella doppia finale giocata nell'autunno dell'anno successivo.

Per il Catania, matricola terribile, quella fu la stagione che si concluse con l'ormai storico “Clamoroso al Cibali” pronunciato da Sandro Ciotti in occasione della vittoria siciliana per 2-0 sull'Inter all'ultima giornata del torneo; era il 4 giugno 1961.

Schierati tra i rosso azzurri due vecchie conoscenze dei tifosi romanisti: Mario Castellazzi, che aveva disputato la stagione precedente in giallorosso realizzando anche tre reti ed Adelmo Prenna, nella capitale nell'annata 1955 – '56, nel cui scorcio finale realizzò sei reti. Prenna, tra l'altro, fu l'autore della rete che, dopo soli due minuti di gioco, portò momentaneamente in vantaggio gli etnei.

Si giocava la decima giornata della stagione 1960 – '61, era il 4 dicembre 1960.

 

LA GARA Il Catania in campo con: Gaspari, Michelotti, Giavara, Ferretti, Grani, Corti, Castellazzi, Biagini, Calvanese, Prenna, Morelli. Si oppone la Roma con: Cudicini, Fontana, Corsini, Pestrin, Losi, Guarnacci, Ghiggia, Lojacono, Manfredini, Schiaffino, Selmosson. Arbitra l'incontro il signor Gambarotta di Genova. Solo due minuti e l'ex giallorosso Prenna di testa infila la porta difesa da Cudicini. Catania in vantaggio. Assedio dei padroni di casa che sfiorano il raddoppio con l'altro ex Castellazzi. Verso la fine del tempo Lojacono ed in un'altra occasione Selmosson sciupano l'opportunità per il pari. Inizia la ripresa ed al le sorti dell'incontro tornano in parità. Punizione battuta da Lojacono, respinge la barriera, palla raccolta nuovamente da Lojacono che infila di potenza, 1-1. Ghiotta occasione per Manfredini che parte in contropiede, arriva davanti a Gaspari ma la conclusione è imprecisa. Partita combattuta fino all'ultimo istante, 1-1 il risultato finale.