Benevento-Roma 0-4 - Poker al Vigorito: decidono la doppietta di Dzeko e due autogol. VIDEO!

21.09.2017 06:00 di Veronica Sgaramella   vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Veronica Sgaramella
Benevento-Roma 0-4 - Poker al Vigorito: decidono la doppietta di Dzeko e due autogol. VIDEO!
Vocegiallorossa.it
© foto di www.imagephotoagency.it

La quinta giornata di campionato ha visto la Roma fronteggiare per la prima volta il Benevento sul campo del Ciro Vigorito. In occasione del match infrasettimanale contro i giallorossi avversari, Di Francesco ha schierato il consueto 4-3-3 attuando una sorta di mini turn over, tenendo a riposo soprattutto Manolas e De Rossi. Di conseguenza a centrocampo al fianco di Strootman il tecnico del club capitolino ha confermato titolare Pellegrini dopo la buona prestazione contro il Verona, inserendo per la prima volta dall’inizio della stagione anche Gonalons dal 1’. Rispetto alla scorsa gara sono stati inseriti nel reparto difensivo Jesus e Peres in sostituzione di Florenzi e Manolas. In attacco, insieme a Perotti (dal primo minuto al posto di El Shaarawy) e Dzeko, Di Francesco ha confermato anche Ünder. Il primo tempo si è chiuso con un 2-0 in favore della Roma, grazie all’intesa vincente tra Dzeko e Kolarov e all’autogol del capitano Lucioni. Al 22’ infatti il terzino serbo, dopo essersi inserito nell’area avversaria, ha servito con precisione sulla linea di porta l’attaccante bosniaco il quale ha spedito la palla con sicurezza alle spalle di Belec. Nonostante qualche tentativo di incursione dei padroni di casa, il possesso palla e il dominio della partita è rimasto agli uomini di Di Francesco. In seguito all’autorete di Lucioni, giunta al 35’ dopo un intervento del capitano del club campano su un cross di Peres ben indirizzato verso Dzeko, pronto davanti alla porta, la Roma si è dunque recata negli spogliatoi (senza recupero) con un doppio vantaggio, che sarebbe potuto anche essere più ampio a causa di un palo colpito dal bosniaco. Terminati i 15 minuti di intervallo, le due squadre sono tornate in campo con gli stessi uomini, ad eccezione di El Shaarawy subentrato ad Ünder. L’esterno offensivo turco si è difatti dimostrato piuttosto sottotono rispetto alla gara affrontata con grinta e concentrazione contro il Verona. L’inizio del secondo tempo non è variato dal punto di vista dell’impostazione della partita: il club capitolino ha controllato la gara mentre il Benevento è apparso in difficoltà. Al 53’ Dzeko, servito da Perotti, ne ha subito approfittato realizzando un gran gol di sinistro nonché la doppietta che gli consente di raggiungere quota 5 gol in campionato. Dopo la terza rete incassata tra Le Streghe è iniziato ad emergere un po’ di nervosismo: al 56' è giunto il primo giallo della gara nei confronti di Di Chiara a causa di un fallo da dietro commesso ai danni Perotti, al 60’ si è invece verificato un diverbio tra Pellegrini e Lazaar per via di un pestone rifilato da quest’ultimo al centrocampista della Roma. Sia Baroni che Di Francesco sono dunque corsi ai ripari sostituendo entrambi i giocatori, rispettivamente al 64’ per Parigini e al 68’ per Gerson. Dopo aver commesso qualche leggerezza, concedendo spazi alla formazione campana, quella romana è prontamente tornata a rialzare il ritmo del match. Il calo di tensione non ha fortunatamente alterato il corso della partita e al 74’ è ancora autogol del Benevento: Kolarov ha servito nuovamente Dzeko all’interno dell’area il bosniaco, ancora una volta, è stato anticipato, stavolta Lorenzo Venuti. Al 75’ un altro cambio per parte, Florenzi al posto di Perotti per la Roma e Armenteros per Coda, unico avversario in grado di impensierire concretamente Alisson nel secondo tempo, nel Benevento. A caratterizzare gli ultimi minuti della ripresa sono stati i vari tentativi degli uomini di Di Francesco di siglare il 5° gol, con tanto di traversa colpita ancora da Dzeko, e il giallo preso da Parigini per fallo su Gonalons. La 9ª vittoria consecutiva in trasferta, considerando anche la passata stagione, si rivela importante per mantenere la scia di risultati positivi dopo il successo ottenuto 3-0 in casa contro il Verona e, soprattutto, per arrivare ad affrontare carichi la gara casalinga prevista sabato contro l’Udinese.