Trastevere perde 4-2; addio sogno Serie C, e Pirozzi va via

14.06.2021 04:00 di Vincenzo Pennisi   vedi letture
Fonte: ANSA
foto ANSA
foto ANSA
© foto di ANSA

(ANSA) - ROMA, 13 GIU - Addio sogno Serie C. E' andata di nuovo male al Trastevere, terza squadra della Capitale da anni ai primi posti del proprio girone di Serie D ma che non riesce mai a coronare il sogno di entrare nel calcio professionistico. La squadra del Rione oggi ha perso 4-2, sul campo del Tiferno Lechi,e la contemporanea vittoria dell'Aquila Montevarchi per 2-0 contro la Sangiovannese ha sancito, con una giornata di anticipo sulla fine del campionato, la promozione in C dei toscani, che tornano in terza serie dopo 15 anni. La sconfitta di oggi determina anche l'addio di Sergio Pirozzi al Trastevere, di cui non è più l'allenatore. Il tecnico lo aveva annunciato ieri in un'intervista televisiva e oggi il "divorzio all'amatriciana", come lo definisce il presidente del club Pier Luig Betturri (sia lui che Pirozzi sono originari della cittadina devastata dal terremoto) si è concretizzato. "Il sindaco-eroe del terremoto è un caro amico e per me lo rimarrà - commenta Betturri -. La cosa certa è che mentre la barca del Trastevere Calcio ultimamente affondava, la società chiese al mister un passo indietro. Tuttavia, dopo un sofferto e raffazzonato accordo, decidemmo di salvare il salvabile attraverso lo sforzo di tutti, ma non siamo riusciti ad evitare il naufragio: persi 20 punti (e quindi il primato ndr) nelle ultime dieci partite". "La mancata crescita del Trastevere, come è noto, è legata soprattutto alla mancanza di uno stadio a Roma idoneo per praticare il calcio professionistico - aggiunge Betturri -, il che stronca tanti sogni. Ma, siatene sicuri, l'anno prossimo ci riproveremo". (ANSA).