Spadafora: "Non vedo l'ora di rivedere il pubblico negli stadi, lavoro per l'accesso di un migliaio di tifosi". Il sottosegretario Zampa: "Possibile data il 17 ottobre"

07.09.2020 15:10 di Gabriele Chiocchio Twitter:    vedi letture
Spadafora: "Non vedo l'ora di rivedere il pubblico negli stadi, lavoro per l'accesso di un migliaio di tifosi". Il sottosegretario Zampa: "Possibile data il 17 ottobre"
Vocegiallorossa.it

Ai microfoni di Rai Sport, il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora ha parlato del possibile ritorno del pubblico negli stadi: "Finalmente si respira un'aria di ripresa e questo perché siamo in grado di rispettare le regole. Anche io non vedo l'ora di rivedere i tifosi negli stadi, perché con il pubblico è tutta un'altra cosa e la riapertura delle scuole rappresenterà un test importante per il Paese. Io credo che a fine settembre avremo tutti gli elementi per valutare un'eventuale ripresa con il pubblico. Nel frattempo, mi auguro che venga consentito l'accesso ad un migliaio di spettatori come succede nei concerti e a teatro. È una cosa sulla quale sto lavorando".

A Radio Punto Nuovo, il sottosegretario Sandra Zampa ha ipotizzato la data del 17 ottobre per il rientro allo stadio degli spettatori: "Se i numeri fossero buoni, se avessimo sostenuto con rigore e successo la prova della riapertura, per Inter-Milan del 17 ottobre potrebbe esserci del pubblico a San Siro, se ci si comporta bene». Gli stadi? Tante volte ho cercato di spiegare che, con l'arrivo di tanta gente, gli inevitabili assembramenti, i mezzi di trasporto, sono aspetti di grande rischio. È per questo che dico che, ad oggi, sono i ragazzi italiani ad avere tra le mani il destino di questo Paese. Se sulla scuola ce la caveremo bene, potremo poi riparlare degli stadi. Riapertura degli stadi? Il 4 ottobre è un po' presto, bisogna avere 15 giorni di valutazione"