Radicali: «La Tessera del tifoso è un regalo alle Tv e ai violenti»

30.07.2010 17:30 di Redazione Vocegiallorossa   vedi letture
Fonte: Ansa
Radicali: «La Tessera del tifoso è un regalo alle Tv e ai violenti»
Vocegiallorossa.it
© foto di Alberto Fornasari

La tessera del tifoso «non è obbligatoria né esiste per legge: è solo una iniziativa commerciale della Lega Calcio imposta dal ministro sotto la minaccia di far giocare a porte chiuse le partite». Queste le parole del segretario dei Radicali, Mario Staderini, e del senatore Marco Perduca, che sottolineano che «gli effetti che questa 'fidelizzazione' sortirà, saranno la diserzione del programma di decine di migliaia di persone, che però vorranno andar comunque allo stadio, rendendo ancor piu difficile la gestione dell'ordine pubblico e la devoluzione di compiti pubblici al privato. Tv a pagamento e i violenti ringraziano». «Non sappiamo a chi si rivolgesse il Ministro Maroni quando ha lamentato che sulla tessera del tifoso son state dette parole di troppo - dicono Staderini e Perduca - è certo che nessuno al Viminale s'è degnato di rispondere alle interrogazioni parlamentari che abbiamo presentato dal settembre scorso. Né tantomeno si capisce quali siano le stupidaggini che hanno circondato la fantomatica tessera, perchè se c'è una cosa certa, e molto seria, è la totale assenza di un quadro normativo circa questa presunta 'fidelizzazion'». «Se l'intenzione di questa iniziativa è quella di estirpare la violenza dagli stadi privilegiando il tifo 'buono' - concludono i Radicali - non si capisce come possano contribuire Fs e Autogrill né tantomeno si capisce come un qualcosa di totalmente incerto e affidato a ordinanze prefettizie possa esser considerata una risposta strutturale ai problemi del tifo violento»