Procuratore di Tivoli: "Non so perché giustizia sportiva non abbia aperto un'inchiesta su Lazio-Inter"

19.05.2010 17:20 di Giulia Spiniello   vedi letture
Procuratore di Tivoli: "Non so perché giustizia sportiva non abbia aperto un'inchiesta su Lazio-Inter"
Vocegiallorossa.it
© foto di Alberto Fornasari

"Ho letto i giornali dei giorni precedenti e successivi a Lazio-Inter e mi è venuto naturale aprire un'inchiesta visto che si è parlato ovunque di presunti reati commessi". Parla così, al quotidiano Il Romanista, il procuratore della Repubblica di Tivoli, Luigi De Ficchy, che si sta occupando dell'inchiesta sulle presunte minacce che sarebbero state messe in atto da tifosi laziali ai giocatori della loro stessa squadra prima della partita con l'Inter, per convincerli a non impegnarsi e a perdere quella gara. De Ficchy, che non può rilasciare ulteriori dettagli "visto che c'è un'inchiesta in corso", ha però aggiunto: "Non so perché la giustizia sportiva non abbia aperto un'inchiesta, dovreste chiederlo a loro. Immagino, però, abbiano letto i giornali così come li abbiamo letti noi...".